News

Zazà Ramen: dove mangiano gli chef

Carlotta Molteni
5 maggio 2015

M-Barro752

Nato dalla volontà dei suoi ideatori, Brendan Becht e Kevin Ageishi, quale offerta di un qualcosa di originale, versatile e quotidiano, Zazà Ramen esprime la sintesi di differenti culture: un prodotto popolare giapponese, contestualizzato ed adattato al gusto del consumatore occidentale, senza tuttavia stravolgerne la semplicità.

Mantenendo focalizzata l’attenzione sul paese d’origine della pietanza, essa viene esaltata ed attualizzata grazie all’utilizzo di ingredienti stagionali ed in versioni non convenzionali per la tradizione di cui il piatto è figlio, il che grazie alla sua poliedrica versatilità.

L’offerta infatti non si limita ad una sola variante di Ramen, ma si declina in ulteriori versioni, anche a base di sole verdura, sconosciuta alla cultura nipponica, e la stessa iconografia ed architettura degli spazi e degli ambienti, frutto della progettazione dello Studio Vudafieri Saverino, non tradiscono tale indirizzo, tale concetto che si rivolge ad un consumatore che viene catapultato in un ambiente conviviale, la cui essenzialità non tradisce la ricerca e lo studio alla base del progetto e della concretizzazione di esso. Il cuore dell’idea si riversa appunto nei dettagli che rendono un novello ed inedito spazio al centro della vita meneghina, dettagli di design, riutilizzo di oggetti decontestualizzati della quotidianità giapponese e riletti in chiave innovativa ed originale, quali i lampadari ricuperati dai porti marittimi di oltre oceano. Cibi tradizionali, semplici, ma mai banali, apprezzati dal circuito gastronomico internazionale e dai protagonisti della haute cuisine, Zazà Ramen vede seduti ai propri tavoli ospiti quali Gualtiero Marchesi, Davide Oldani, Matteo Torretta e Paolo Lopriore, solo per citare alcuni dei commensali che si ritrovano a consumare Ramen nel locale in Via Solferino, indicato per l’appunto nel libro must have “Where chefs eats”.

IMG_0925

A dimostrazione del successo della nuova proposta gastronomica importata in Italia ed in via di espansione, verso altri luoghi della quotidianità milanese, ma anche affacciandosi su di un panorama nord europeo, è la imminente pubblicazione di un libro dedicato al piatto fulcro dell’offerta rivolta al consumatore ed alla storia ed alla arte alla base della qualità e dello stile del prodotto di Zazà, perché quest’ultimo possa divenire parte integrante della alimentazione e della cultura gastronomica occidentale, i cui orizzonti sono in continua espansione: “The Zazà Ramen Book”, edito da Lannoo Publishers/Terra, tradotto in quattro lingue, tra cui il giapponese e l’olandese, traspone le ricette tipiche della cucina giapponese in un atlante gastronomico reinterpretando alcune preparazioni alla luce del contesto e dell’offerta di materie prime dove esse possano venire cucinate e consumate, in concerto con la cultura originaria da cui traggono ispirazione.

Orari:
dal Lunedì al Sabato dalle 12 alle 15 e dalle 19 alle 24
Domenica dalle 12 alle 23
Via Solferino, 48 – 20121 Milano
Tel. +39 02 3679 9000
info@zazaramen.it

Photo credits: Matteo Barro


Potrebbe interessarti anche