Woman

10 look che hanno fatto la storia del Met Gala

Martina D'Amelio
6 Maggio 2019

Si terrà questa sera alle 7.00 pm (orario di New York): il red carpet fashion più atteso in assoluto, il Met Gala 2019, è pronto a tornare. E il nuovo tema “Camp: Notes on Fashion” della mostra che verrà inaugurata al Met Museum promette bene. Quali abiti spettacolari vedremo sfilare questa volta in passerella? Nell’attesa, ripassiamo i 10 look che hanno fatto la storia della kermesse.

Nato 70 anni fa, l’evento organizzato dal direttore di Vogue USA, Anna Wintour, ha sempre attratto nel corso degli anni celebrities e personalità di spicco del mondo fashion. Strette in outfit controversi: a volte eccentrici, altre sottotono, altre ancora ai limiti dell’improbabile. Ma sempre e comunque capaci di catalizzare l’attenzione sul tema dell’exhibition di turno, scelta per animare gli spazi del polo artistico più importante della Grande Mela.

Sfogliate la gallery per scoprire nel dettaglio i look più indimenticabili del Met Gala di tutti i tempi.

  • Solo lo scorso anno, Blake Lively solcava il tappeto rosso del Met con indosso una creazione di Versace che ha letteralmente lasciato tutti a bocca aperta. Spacco vertiginoso, collant ricamati di pietre preziose, drappi e sete da papessa e corona d’oro: il look perfetto per “Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination”.

  • Jacqueline Kennedy Onassis, nel 1979, fece una rara apparizione all’edizione “Fashions of the Habsburg Era: Austria-Hungary” del Met Gala, indossando un abito nero ricolmo di volant. Troppo elegante (e serio) per un’ex First Lady?

  • Lady Diana nel 1997 ha partecipato al suo primo e unico Met Gala, pochi mesi prima della sua tragica morte. La principessa indossava un vestito blu notte a sottoveste di Dior by John Galliano, insieme a un girocollo di zaffiri e alla borsa Lady Dior (che, ricordiamolo, porta il suo nome).

  • La stilista Donatella Versace, nel 1999, ha scelto un vestito cut-out scollatissimo a stampa tropicale sul tappeto rosso a tema “Rock Style”, firmato Versace ovviamente. Un capo icona, successivamente indossato anche da Jennifer Lopez.

  • La modella Amber Valetta, per il Met Gala 2004 “Dangerous Liaisons: Fashion and Furniture in the 18th Century” ha indossato un corsetto di Maggie Norris e una gonna firmata John Galliano. Con la pettinatura alla Marie Antoinette, il suo look eccentrico è risultato perfettamente a tema.

  • Una coppia memorabile, quella formata da Kate Moss e Marc Jacobs nel 2009 per “Model As Muse: Embodying Fashion”. L’outfit della top model, firmato dallo stilista, era composto da un mini abito d’oro scintillante con tanto di mantello e copricapo abbinato.

  • Kim Kardashian West e Kanye West hanno fatto il loro debutto al Met Gala nel 2013 in occasione di “Punk: Chaos to Couture”. Kim ha mostrato il suo pancione in un abito Givenchy floreale realizzato appositamente per lei dal designer Riccardo Tisci. Un look che ha fatto scalpore: proprio come il movimento a cui si ispirava.

  • Come dimenticare l’abito di Beyonce, sfoderato al Met Gala 2016 intitolato “Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology”? Queen Bey ha scelto una creazione di Givenchy in lattice color nude tempestata di cristalli. Fetish e avanguardistica.

  • Per l’edizione del Met Gala dedicata a Rei Kawakubo/Comme des Garçons: Art of the In-Between del 2017, Cara Delevingne ha optato per un outfit spaziale di Chanel Haute Couture: una suit giacca pantalone con tanto di capelli color argento. A dir poco memorabile.



Potrebbe interessarti anche