Lifestyle

5 + 1 location dove ammirare i tramonti più belli del mondo

Silvia Ragni
23 Maggio 2019

Maggio, il mese dei tramonti. Le giornate si allungano notevolmente, il buio arriva ormai a sera inoltrata. E, al calar del sole, il cielo si tinge di tonalità incredibili che sono un preludio d’estate: il rosa, il lilla, l’arancio, il rosso, si fondono in una sbalorditiva tavolozza che accompagna l’astro solare nella sua discesa verso l’orizzonte.

In questo periodo dell’anno, possiamo iniziare a godere dello spettacolo che offre il tramonto in orari quasi estivi. Magari sorseggiando un aperitivo, oppure durante le prime cene all’aperto, che siano in terrazza o all’esterno di un ristorante. Vale la pena, quindi, di assaporare tanta bellezza riscoprendo tutto il potente fascino del sole che cala. Nell’era dei social, potrebbe equivalere ad effettuare una ricerca sui tramonti più “instagrammati”; noi, però, preferiamo segnalarvi i paesaggi dove avrete la possibilità di contemplare in carne ed ossa – e con tutte le emozioni del caso –  questo suggestivo fenomeno naturale.

Ne evidenziamo 5 +1 da non perdere, assicurandovi che i tramonti che fanno loro da cornice sono assolutamente straordinari: per stilare la nostra classifica abbiamo redatto una media delle località più celebrate dai siti di viaggio.

Oia, Santorini
Il tramonto di Santorini, paradisiaca isola appartenente all’arcipelago delle Cicladi, è molto più di un evento naturale: il suo splendore lo annovera tra i rituali più amati dai turisti e dagli autoctoni. La top location per godere della sua visuale è Oia, villaggio costiero punteggiato da suggestive case bianche o scavate nella roccia; da lassù è possibile ammirare la celebre Caldera di origine vulcanica e, ogni sera, l’incomparabile spettacolo del sole che cala nel Mar Egeo. L’acqua si tinge di sfumature rosate, le casette riflettono i bagliori dei raggi sulle loro facciate candide e l’atmosfera si impregna di una suggestività potente, salutata con un fragoroso applauso quando il tramonto giunge al termine.

Santa Monica, California
Il lungo molo in legno, le palme altissime, la ruota panoramica, le torrette dei bagnini…la spiaggia di Santa Monica rievoca subito gli scenari di “Baywatch”, la celebre serie TV che l’ha scelta come location. Quei panorami, ormai noti a chiunque perché entrati a far parte dell’iconografia paesaggistica californiana, sembrano creati apposta per estasiarsi di fronte al calar del sole. Colori vividi avvolgono l’intera baia, irradiando una magia che invita a sentirsi in perfetta armonia con il cosmo ed a rivivere tutto l’incanto di luoghi immortalati in numerosi film.

Venezia
La Serenissima non poteva di certo mancare, in questa classifica. Quando la laguna viene invasa da tonalità che spaziano dal rosa al rosso, passando per l’arancio, contemplare il sole che tramonta diventa tassativo. Calli, campielli e canali emanano una meraviglia unica, ci immergono in una scenografia senza tempo intrisa di un fascino profondamente onirico. Venezia, romantica e decadente, negli istanti che precedono l’arrivo del buio amplifica a dismisura il suo splendore.

Masai Mara National Reserve, Kenya
La celebre riserva naturale kenyota è considerata un autentico must see. Qui, l’incredibile varietà di specie faunistiche (è presente la più alta densità di leoni africani, tra cui gli iconici esemplari dalla criniera nera) si sposa ad una flora ricca e rigogliosa. Non sorprende, quindi, che proprio al Masai Mara venga organizzato un gran numero di safari. La spettacolarità naturale del luogo raggiunge il suo apice al calar del sole, quando colori infuocati accendono la Savana di sfumature che sembrano quasi trasporla in un contesto extragalattico, al di là dello spazio e del tempo: un vero e proprio incantesimo policromo.

Deserto del Sahara
L’immensità del deserto, i suoi orizzonti sconfinati, donano al tramonto una suggestività del tutto speciale. E il Sahara, che è il deserto caldo più vasto del globo, non smentisce di certo questo assioma: quando il sole scende tra le dune colorando il cielo di un pesca intenso, le ombre si estendono e la sabbia viene sollevata da una leggera brezza. In quei momenti si assapora il silenzio, una quiete “mistica” associata ad un senso di profonda libertà, di distacco dal mondo. Una quiete che induce alla contemplazione di quegli spazi illimitati che vanno tingendosi, poco a poco, di un arancio che vira al rosso. La postazione migliore da cui ammirarli? Una duna, ça va sans dire.

Roma
I tramonti della città eterna sono notoriamente memorabili. I suoi colori intensi, composti da un’ampia gamma di rossi, di arancio e di viola, sembrano esprimere l’esuberanza dello spirito romanesco ed arricchiscono gli scorci della capitale di pura poesia. Le facciate dei palazzi patrizi, i monumenti millenari, le superbe fontane, le chiese imponenti catturano gli ultimi raggi di sole creando innumerevoli giochi di bagliori. Non è un caso che i luoghi da dove poter godere di questo imperdibile spettacolo, a Roma si moltiplichino: il top è senza dubbio la terrazza del Gianicolo, altamente panoramica, ma gettonatissimi sono anche il Belvedere del Pincio, Ponte Sisto, il Giardino degli Aranci sull’Aventino e Ponte Milvio.



Potrebbe interessarti anche