News

5 cose da sapere sui prossimi Green Carpet Fashion Awards 2019

Martina D'Amelio
20 Settembre 2019

Da sinistra, Livia Firth, Moreno Zani, Hamish Bowles e Carlo Capasa

La cerimonia dei Green Carpet Fashion Awards 2019 si terrà il 22 settembre al Teatro alla Scala di Milano, in chiusura della MFW. Ma intanto trapelano le prime indiscrezioni sulla terza edizione: ecco cosa ci attende sul tappeto verde.

1| I presentatori. Organizzata da Camera Nazionale della Moda Italiana, in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia e Comune di Milano, la serata dei Green Carpet Fashion Awards avrà come presentatori d’eccezione Adut Akech e Jon Kortajarena. I famosi top model, dopo il discorso di benvenuto di Carlo Capasa e Livia Firth, condurranno la serata e presenteranno i vincitori e coloro che consegneranno gli award di questi Oscar del fashion sostenibile. Una kermesse che premia l’impegno verso la sostenibilità delle case di moda che lavorano per abbracciare un rapido cambiamento, preservando il patrimonio e l’autenticità dei produttori su piccola scala.

2| I vincitori. A chi andrà il prestigioso Legacy Award, il premio che rende onore alla carriera e al contributo speciale di uno stilista italiano che si è particolarmente distinto in ambito green? Il vincitore è lo stilista Valentino. “Grazie al suo lavoro iconico che dura da oltre cinque decenni e per il sostegno al talento, al design e alla moda italiana, Valentino è un creativo visionario meritevole del Legacy Award dei Green Carpet Fashion Awards”, hanno dichiarato in anteprima Capasa e Firth. E gli altri 10 premi? Già rivelato l’Eco Stewardship Award, che andrà all’Associazione dei Gondolieri di Venezia per aver indossato la lana Merino australiana, un tessuto versatile 100% naturale e rinnovabile, con la collaborazione di The Woolmark Company. “Tutti gli altri saranno bellissime sorprese”, ha assicurato Firth.

3| Il tema. L’ispirazione dell’evento della terza edizione ideato dal direttore creativo della manifestazione Hamish Bowles? L’nternational editor at large di Vogue US ha scelto di omaggiare Leonardo da Vinci nel 500°anniversario della sua morte. “Lo stile attento e la visione ispirata di Leonardo Da Vinci sono stati celebrati continuamente per oltre mezzo millennio. Nel 2019 il mondo ha celebrato l’impatto di Da Vinci su arte, moda e storia ed è giusto che ciò si rifletta nei Green Carpet Fashion Awards come celebrazione della cultura e del talento italiano”, ha dichiarato.

4| Il premio. Una statuetta realizzata da Chopard sarà donata a tutti i vincitori che si distingueranno sul piano della sostenibilità fashion. Realizzata in oro etico certificato Fairmined, raffigura una donna, dalla lunga treccia e con una veste in alluminio, con tanto di mantello di vetro termo-formato e delle incisioni di un albero di melo dorato.

5| Il green carpet. Chi sfilerà sul tappeto verde dei Green Carpet Fashion Awards? Tra i partecipanti alla cerimonia delle scorse edizioni si annoverano Donatella Versace, Suzy Menkes, Emily Ratajkowski, Julianne Moore, Colin Firth, Cate Blanchett, Cindy Crawford, Dame Anna Wintour, Naomi Campbell, Dakota Johnson, Andrew Gar eld e Gisele Bündchen. In attesa di vedere chi calcherà quest’anno la passerella rigorosamente in Econyl, materiale green di Aquafil, gli Oscar della moda sostenibile hanno trasformato la stessa Milano in un giardino. Tra Piazza della Scala e Palazzo Marino, piante, fiori, terra e ortaggi accoglieranno curiosi e addetti ai lavori. Più green di così…



Potrebbe interessarti anche