Arte

A Milano prende vita il mito della Callas

Luca Antonio Dondi
9 dicembre 2015

Mostra_Maria_Callas_Pasquinelli_Accademia_Teatro_alla_Scala_Ritratto1_FotoErioPiccagliani_1955

“Un dì, felice, eterea. L’opera si veste di nuovo” è il titolo della mostra che dal 10 al 23 dicembre omaggerà Maria Callas attraverso immagini e costumi de La Traviata di Luchino Visconti che andò in scena nel 1955 al Teatro alla Scala.

Ospitata dalla Fondazione Pasquinelli in corso Magenta 42 e realizzata in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala, la mostra diventa anche il pretesto per festeggiare il primo anno di sodalizio tra queste due importanti associazioni milanesi, impegnate a promuovere la cultura anche – e soprattutto – attraverso i giovani.

Mostra_Maria_Callas_Pasquinelli_Accademia_Teatro_alla_Scala_Costumi_FotoSiriaChiesa

Ed è proprio grazie a questa nuova generazione che i costumi creati da Lila de Nobili e indossati dalla Callas in quell’occasione speciale sono stati ricostruiti: gli allievi del corso per sarti dello spettacolo, attingendo da documenti fotografici e da alcune testimonianze, hanno saputo riprodurre fedelmente quei preziosi abiti che erano andati misteriosamente perduti.

La mostra rappresenta, quindi, l’occasione unica di rivivere lo spettacolo scaligero riportato in vita attraverso i costumi e anche grazie alle fotografie di Erio Piccagliani e di Siria Chiesa. La celebrazione di un mito, quello della Callas, e di una tradizione ricca di successi avvenuti tra le mura del Teatro all Scala.

 

 

“Un dì, felice, eterea. L’opera si veste di nuovo”
10-23 dicembre 2015
Apertura gratuita al pubblico:
dal lunedì al venerdì 9.30-12.30; 14.30-18.30
Fondazione Pasquinelli
Corso Magenta 42, Milano
www.fondazionepasquinelli.org


Potrebbe interessarti anche