Lifestyle 2

Accesso vietato agli uomini: la sorellanza del Grace Belgravia

Claudia Alongi
30 ottobre 2012

Londra non smette mai di stupire, con il suo perfetto equilibrio di avanguardia e tradizione.
A far parlare, questa volta, é l’apertura del primo Club per sole donne “Grace Belgravia”.
Una “sorority” del benessere e paradiso dei cinque sensi.
Bando dunque a pipe, sigari e whiskey. Il club privato 2.0 porta i tacchi a spillo.
Gli uomini saranno ammessi soltanto il giovedì unicamente per cena (dovranno essere discreti, silenziosi, e non rovinare l’armonia).
Noi di Luuk Magazine siamo riusciti a farci svelare alcuni dettagli dagli ideatori dell’iniziativa.

D: Come nasce l’idea di un club per sole donne? È un modo per stimolare la curiosità o si tratta di una proposta di emancipazione post femminista?
R: Non si tratta di un concetto politico post femminista, né di una presa di posizione contro gli uomini. È  unicamente una novità in favore delle donne.
Le donne, infatti, si distinguono dagli uomini per le loro esigenze emotive, psicologiche, fisiche.
Di certo apprezzeranno e trarranno beneficio dall’appartenere a un club dedicato esclusivamente alle loro specifiche esigenze, piuttosto che a un club che deve trovare un compromesso commerciale soddisfacente per ambedue i sessi.

D: Qual é l’identikit delle vostre associate?
R: Per diventare membri l’età minima necessaria é 21 anni. Le donne già associate appartengono a differenti fasce d’età e rispecchiano la nostra idea delle “sette età delle donne”; dalla ventenne fino alla donna in post menopausa.
Ogni nuovo associata ha un background differente, ma possiede un buon livello di istruzione e si affida a un approccio olistico per il raggiungimento del benessere, ha una percezione sofisticata del mondo e condivide in maniera universale l’idea di appartenere a un’associazione di donne che hanno le medesime aspirazioni.

D: Che tipo di servizi vengono offerti, dopo l’iscrizione al club?
R: Il club si trova nel cuore del distretto londinese di Belgravia e occupa una luminosa area di ben 1100 mq. Le associate avranno a loro disposizione, la prima Aqua Calda spa britannica, un’ampia palestra gestita da Matt Roberts, un istituto di bellezza con aree dedicate a massaggi rilassanti o terapeutici, una sala yoga e pilates, una biblioteca con sala di lettura, una sala proiezioni, atelier, bar e ristoranti privati (ebbene sì, il club ha la licenza per alcolici).
Punto di forza della nostra offerta é la clinica privata presente all’interno della struttura gestita da uno dei co-fondatori del club, il dott. Tim Evans, farmacista della Regina e del Palazzo Reale di Londra. Alcuni dei migliori medici della Gran Bretagna saranno a disposizione della ‘sorority’ per racchiudere, sotto lo stesso tetto, tutti gli aspetti della salute di una donna. Al centro dell’attenzione bellezza e salute: una sana nutrizione, cure dimagranti, trattamenti anti età, fitness.  L’efficacia sta nella gestione integrata di tutti gli aspetti del benessere. Il mantra del Grace Belgravia è, infatti, la bellezza dentro e fuori.

D: E’ un caso che il primo club per sole donne sia nato a Londra o la sua creazione risponde alle esigenze di una città cosmopolita e in continua evoluzione, in cui idee di tendenza e innovative prendono vita?
R: Londra compete con New York per il titolo di città più alla moda, vivace, animata e poliedrica del mondo. È la scelta numero uno per gli italiani che, sempre più spesso, la preferiscono come base per una seconda casa. Noi puntiamo all’apprezzamento delle donne italiane, data la ricca tradizione italica dei centri benessere. Ogni anno nel Belpaese vengono spesi più di due miliardi di euro in oltre 2400 differenti terme e centri benessere e noi consideriamo il mercato italiano uno dei più importanti luoghi di ricerca e fonte d’ispirazione per il Grace Belgravia.

Il club sarà inaugurato a metà novembre e sarà destinato a quante s’identificano con la nostra filosofia e con il nostro approccio alla salute, al benessere e alla cura di corpo, anima e mente.
Le domande di adesione possono essere presentate anche online. Basta collegarsi al sito web, www.gracebelgravia.com.  L’abbonamento annuale ha un costo di £ 5.500 + £ 2.000 per la tassa d’iscrizione. Come promozione per il lancio, pagando l’intera quota entro il 30 novembre, non verrà addebitata la tassa d’iscrizione e si avrà diritto a un mese gratis. www.gracebelgravia.com

Claudia Alongi


Potrebbe interessarti anche