Luoghi

Addolcire Milano con le delizie d’alta gamma firmate Adolfo Stefanelli

Gianluca Gracci
25 Febbraio 2019

Chi ama profondamente il suo mestiere ha un sogno e Adolfo Stefanelli l’ha realizzato. Leccese d’origine e con un ricco background di esperienze internazionali nel mondo della ristorazione e dell’ospitalità di lusso, questo intraprendente pastry chef ha da pochi mesi inaugurato la pasticceria che porta il suo nome e che anima il civico 12 di viale Premuda a Milano, a due passi da piazza Cinque Giornate.

Location. Varcando la soglia della pasticceria, sembra di entrare in boutique: un locale che accoglie il cliente in un’atmosfera rilassata ma dalla personalità elegante, grazie all’ampia sala che ospita tavolini, un bancone illuminato, muri color cioccolato, grandi lampadari e vetrine in cui predominano le tonalità dell’oro. Grande attenzione ad ogni dettaglio e alla comodità, che si ritrovano sia nel privè, dotato di seducenti divani in alcantara, sia nel dehor, perfetto per regalarsi una pausa durante la bella stagione.

Menu. Il bancone s’imbandisce di ogni sorta di dolci leccornie, che lasciano spazio anche a qualche sfiziosità salata. Ecco allora a colazione, una distesa di brioche, sfogliate e pastafrolle, ma anche quiche e pizzette sfoglia. Un’offerta che unisce alla tradizione nostrana anche ricette più creative: oltre ai prodotti evergreen, se ne aggiungono diversi in base alla stagionalità e si fanno notare le proposte per celiaci. Basti pensare che per chi è intollerante o allergico al glutine sono sempre disponibili quattro tipi di dolci e un’ampia gamma di biscotteria e frolle montate.
La caffetteria è di altissimo livello e tutti i ragazzi dello staff sono maestri nella preparazione di caffè e nell’arte dei cappuccini. Viene poi proposta una pausa pranzo veloce, a base di insalate e di piatti equilibrati, e un aperitivo serale servito al tavolo.
Un ulteriore valore aggiunto? La ricercatezza dei prodotti, l’estetica delle creazioni e l’attenzione alle materie prime non rendono assolutamente la pasticceria proibitiva dal punto di vista del prezzo.

Da non perdere. Quelle di Adolfo Stefanelli sono creazioni d’alta gamma. Le nostre preferite? Ottima la “non cheescake”, una cheescake vegana, in monoporzione o intera, senza lattosio, a base di soia, riso e frutti di bosco. Tra i must c’è anche la torta della pasticceria: cinque strati di puro piacere in due centimetri di spessore per un arcobaleno di gusti davvero unico. Infine, per i più golosi, la cioccolata calda, preparata espressa al latte, bianca, fondente o aromatizzata, e su richiesta anche con latte vegetale, servita in bicchieri di cristallo e accompagnata da deliziose meringhe, da sfilare dal lungo cucchiaio e intingere come in una golosa fonduta.

Servizio.Mi piace salutare tutti i miei clienti, tutti mi conoscono – ci racconta Adolfo – Sono in prima linea ad accoglierli, vado loro incontro col sorriso, sono sempre pronto ad ascoltare chi ha voglia di fare due chiacchiere e ha voglia di rilassarsi in questo mio piccolo angolo del dolce gusto”. Bastano queste poche parole per raccontare un servizio attento e amichevole, in cui la parola d’ordine è senz’altro grande ospitalità.



Potrebbe interessarti anche