Sport

Al via i playoff di basket: appassionati di tutta Italia, unitevi!

Alessandro Cassaghi
20 Maggio 2019

Maggio e giugno sono due mesi fondamentali per gli appassionati di pallacanestro del mondo: perché iniziano i playoff, le serie di gare che portano alla conquista del titolo nazionale. E anche in Italia si stanno giocando queste partite fondamentali per alzare il trofeo, che vedono sfidarsi ai quarti di finale la prima classificata del campionato contro l’ottava, la seconda contro la settima, la terza contro la sesta e la quarta contro la quinta, in sfide al meglio delle cinque gare: chi ne vince tre passa il turno.

Andiamo a scoprire qualche curiosità su queste quattro serie che, più che sfide, sono vere e proprie battaglie all’ultimo canestro!

Armani Exchange Milano – Sidigas Avellino: i campioni d’Italia in carica iniziano le danze. La prima sfida in tabellone vede la prima della stagione regolare, l’Armani Exchange Milano, contro la Sidigas Avellino. Se la corazzata milanese può contare sul capocannoniere d’Euroleague Mike James; i “lupi” invece schierano lo stoppatore numero uno del torneo, Hamady Ndiaye che rimanda al mittente quasi due tiri a partita. Uno dei migliori attacchi contro una buona difesa: Milano – Avellino non sarà quindi così semplice da pronosticare!

Vanoli Cremona – Alma Trieste: i detentori della Coppa Italia contro la neopromossa. Poche squadre, nei vari campionati in giro per l’Europa, possono vantare di essere passate dalla seconda divisione nazionale ai playoff della prima serie nel giro di un solo anno! Questa squadra è l’Alma Trieste, che ai playoff se la vedrà con la Vanoli Cremona, vincitrice quest’anno della Coppa Italia. Riuscirà la sorpresa Trieste, con il suo micidiale tiratore da tre punti Juan Manuel Fernandez a superare la squadra lombarda, che ha dalla sua lo zoccolo duro degli italiani?

Umana Reyer Venezia – Dolomiti Energia Trentino: ecco arrivati alla sfida (forse!) più equilibrata dei playoff. L’Umana Reyer Venezia si scontra con la Dolomiti Energia Trentino, ed è una sfida nella sfida anche tra due dei giocatori più rappresentativi delle formazioni: da una parte il lungo dell’Umana Mitchell Watt e il suo 70% dei tiri dal campo (fa canestro in 7 casi su 10), dall’altra il folletto trentino Aaron Craft e le sue due palle recuperate ad ogni allacciata di scarpe. Analizzando la serie, questa potrebbe anche terminare alla quinta ed ultima gara disponibile per decidere il passaggio del turno: che lo spettacolo abbia inizio!

Banco di Sardegna Sassari – Happy Casa Brindisi: i guerrieri del “Poz” sfidano la squadra di Frank Vitucci. Da quando alla guida della squadra sarda è arrivato l’ex playmaker della Nazionale Gianmarco Pozzecco, i “blu” hanno infilato un filotto vincente incredibile: contro ogni pronostico, i ragazzi del Poz hanno vinto la Fiba Europe Cup e in campionato hanno “messo la freccia” superando posizioni su posizioni. Ai playoff se la vedono con la Happy Casa Brindisi di coach Frank Vitucci, che dalla sua può contare sul gruppo ben assortito, e dalle penetrazioni in area della guardia Adrian Banks, capace di segnare più di 15 punti a partita. Rimarrà una sfida equilibrata tra quarta contro quinta, o i ragazzi del Poz riusciranno a vincere facilmente?



Potrebbe interessarti anche