Lifestyle 2

Al via il quinto MADE expo

staff
17 ottobre 2012

L’acronimo MADE (Milano, Architettura, Design, Edilizia), unito a Expo, è stato scelto, cinque anni fa, come marchio per la fiera che è ormai diventata il punto di riferimento internazionale per il mondo delle costruzioni e del progetto. Basti dire che l’edizione scorsa, svoltasi, come le altre, nei padiglioni di Fieramilano Rho, ha visto la presenza di 1.950 espositori (260 dei quali stranieri), dislocati su una superficie di quasi 97.000 metri quadrati e visitati da oltre 253.000 addetti ai lavori.

A ciò va aggiunto il contributo formativo e informativo di 240 convegni e 70 associazioni di settore. La manifestazione di quest’anno, in programma dal 17 al 20 di ottobre, propone un’intensa quattro giorni che punta al business e all’innovazione tecnologica con particolare attenzione a tutto quanto serve al costruire sostenibile, in tutte le sue declinazioni. Rappresenta, inoltre, un’occasione importante per il mercato interno, oggi in crisi profonda, che trova in MADE expo risposte e soluzioni concrete, oltre a un incontro/confronto proficuo con la community internazionale, puntando soprattutto sui concetti di recupero e riqualificazione dell’esistente, anche in chiave anti-sismica, considerato il recente terremoto dell’Emilia e quello precedente dell’Abruzzo.

Filo conduttore dell’edizione 2012 sono quindi le tematiche della sostenibilità ambientale e dell’efficienza energetica: un’anima green che trova spazio sia tra i padiglioni della manifestazione (con le ultime proposte per l’utilizzo di tecnologie e materiali eco-compatibili e un’area tutta dedicata alle energie rinnovabili), sia in numerosi convegni e mostre dedicate. Con uno sguardo profondo ai temi che toccano tutta la filiera delle costruzioni, dalla bioedilizia al mondo del progetto e del design.

 

Marisa Stefanelli


Potrebbe interessarti anche