News

Al via la Paris Fashion Week: tutto quello che ci aspetta

Martina D'Amelio
25 Febbraio 2019

Uno scatto della sfilata Valentino SS19

Nell’ultimo giorno di MFW, la Paris Fashion Week scalda i motori: da oggi fino al 5 marzo, la ville Lumiere accoglie le collezioni prêt-à-porter donna per l’autunno-inverno 2019/2020. Tra sfilate attesissime, debutti e nuovi nomi, ecco cosa ci aspetta.

Nel calendario della Fédération de la haute couture et de la mode figurano ben 78 brand. Si parte questa sera con l’enfant prodige Jacquemus, ma i riflettori sono tutti puntati sull’ultimo giorno, dove oltre a Miu Miu e Louis Vuitton sfilerà anche Chanel. E tutti si chiedono come Viard ricorderà il compianto direttore creativo Karl Lagerfeld.

Nel mezzo, un susseguirsi di debutti, nomi nuovi, rientri, oltre a tutti gli altri grandi big della moda francese. Occhi puntati sulla ritorno in passerella di Lanvin, previsto il 27 febbraio: la Maison, dopo che la scorsa stagione aveva optato per una presentazione, calca nuovamente il catwalk sotto la nuova direzione creativa di Bruno Sialelli. Alla prova in passerella anche Louise Trotter da Lacoste, che sfilerà con la sua prima collezione per il marchio del coccodrillo, seguita da Nina Ricci con i nuovi designer freschi di nomina Rushemy Botter e Lisi Herrebrugh, che debutteranno l’1 marzo.

Tra le new entry, il brand britannico Rokh finalista del premio LVMH (oggi 25 febbraio) e il marchio giapponese Cyclas (5 marzo), che esordiranno sfilando nel calendario ufficiale, seguiti a ruota da Faith connexionMagda Butrym, Unravel Project, GauchèreKarim AdduchiKimhekimKristina FidelskayaKwaidan EditionsMame KurogouchiMoohongUnravel ProjectWalk of shameCukovyMaison MaiSavoar Fer, che invece opteranno per delle presentazioni.

Le partnership da tenere d’occhio? La co-lab tra l’acqua Evian e Virgil Abloh e la presentazione delle nuove collezioni firmate a 4 mani da JW Anderson e  il colosso low cost Uniqlo.

Tra i defilé più attesi, ormai habitué della Paris Fashion Week, Christian Dior e Saint Laurent (26 febbraio), Maison Margiela e Kenzo (27 febbraio), Chloé, Off-White, Isabel Marant (28 febbraio), Loewe e Celine con la seconda collezione by Hedi Slimane (1 marzo), Elie Saab e Hermès (2 marzo), Balenciaga, Valentino e Givenchy (3 marzo), Stella McCartney e Alexander McQueen (4 marzo). Ma tra i tanti che restano c’è anche qualcuno che se ne va: H&M ad esempio, che vola in Arizona per presentare la collezione Studio.

 

 

 

 



Potrebbe interessarti anche