Letteratura

Al via la ventesima edizione del Festivaletteratura

Jennifer Courson Guerra
7 settembre 2016

copertina-festival-letteratura

Prende avvio oggi la ventesima edizione del Festivaletteratura di Mantova, che fino all’11 settembre radunerà tutti gli appassionati della buona lettura. Un compleanno importante per la kermesse, che ha deciso di festeggiare nel solco della tradizione, offrendo un festival ricco di autori italiani e stranieri, novità editoriali, sguardi sul presente e sul passato.

Unico “regalo” – come lo definisce il comitato organizzatore – la parata del 4 settembre, cui hanno partecipato le migliaia di persone che da venti anni si occupano della riuscita dell’evento: accompagnati dalla Banda Città di Mantova, i volontari hanno sfilato fino in piazza Sordello, con coriandoli, festoni e bandiere.

Attesissimi, come ogni anno, gli scrittori da tutto il mondo: le danze si sono già aperte il 3 settembre con Jonathan Safran Foer, autore di “Ogni cosa è illuminata” e “Molto forte, incredibilmente vicino”, che ad agosto, in contemporanea con gli Stati Uniti, ha pubblicato “Eccomi“; mentre domani l’appuntamento è al Palazzo Ducale, con Jonathan Coe che torna al Festival dopo 10 anni d’assenza per presentare il suo undicesimo romanzo, “Londra Chiama”.

Occhi puntati anche su Elena Ferrante, un vero e proprio caso letterario italiano: ne parleranno venerdì 9 alla Basilica Palatina di Santa Barbara Sandra Rezzola, Luisa Muraro e Jami Attenberg. Ogni giorno, poi, presso il Palazzo Castiglioni, venti autori, tra cui Simonetta Agnello Hornby e Corrado Augias, racconteranno a Federico Taddia in 20 minuti il libro che ha caratterizzato i loro 20 anni.

Come ogni anno, non solo letteratura: tanti gli eventi dedicati, tra gli altri, alla cucina, ai videogiochi, al disegno, al cinema. Venerdì 9 settembre al Teatro Ariston Oliviero Toscani parlerà del ruolo della fotografia nel mondo che cambia, mentre a Palazzo San Sebastiano Charlotte Rampling si racconterà nel suo nuovo libro-intervista.


Potrebbe interessarti anche