Alberghi

Alla scoperta del Giappone su un hotel galleggiante

Clarissa Monti
15 maggio 2018

Si chiama Guntu e non è una semplice nave da crociera, ma un vero e proprio hotel galleggiante a bordo del quale scoprire una delle mete più particolari e suggestive del Giappone, il Seto Inland Sea.

Il nome Guntu deriva da quello di un piccolo granchio locale, che è stato la chiave di ispirazione nella progettazione di questo buen retiro nipponico a firma del celebre architetto Yasushi Horibe.

Diciannove stanze extra lusso, tutte dotate di terrazza panoramica, sala lounge, caffetteria, sushi bar, ristorante, sauna, piscina e area relax: il Guntu Hotel è un paradiso galleggiante in miniatura, che solca lentamente le acque adiacenti le coste tra le isole di Honshu, Shikoku e Kyushu, nel cosiddetto Setouchi, il mare interno del Giappone.

A bordo il tempo passa senza fretta, avvolti dalla fresca fragranza e dal calore del legno“, fanno sapere da Guntu Hotel. Il design del Guntu Hotel si rifà infatti alle locande della tradizione locale, le Ryokan, con un diffuso impiego del legno e ariose vetrate che regalano una vista mozzafiato sul mare.

Durante il giorno gli ospiti sono invitati a partecipare ad una serie di attività esclusive all’insegna dell’autentica cultura nipponica, come passeggiate mattutine, visite guidate insieme ai pescatori del posto ed escursioni notturne al chiaro di luna a base di sakè.

Nella zona ristorante è invece possibile gustare il menù dello chef Kenzo Sato, del ristorante Shigeyoshi di Tokyo, oppure le pietanze a base di sushi dello chef Nobuo Sakamoto.

 

Photo Credits Guntu Hotel


Potrebbe interessarti anche