Travel

Andare in vacanza? Allunga la vita, lo dice la scienza

Beatrice Trinci
8 Gennaio 2019

Spegnere i computer e correre via dall’ufficio, pronti a partire per mete più o meno lontane, non vi farà più sentire sfaticati e pigri: le vacanze allungano la vita, lo dice la scienza.

Ebbene sì, non è la solita fake news che circola su Internet, stavolta le prove sono provate: secondo diverse ricerche psicologiche e scientifiche, che hanno rispolverato un’indagine dell’università di Helsinki di 40 anni fa, le persone che si ritagliano più tempo per viaggiare hanno un rischio di morte prematura ben più basso rispetto a coloro che invece restano nella città in cui vivono e lavorano.

Lo studio originale ha analizzato per diversi decenni le vacanze di migliaia di persone e i risultati hanno dimostrato gli innumerevoli benefici che un semplice viaggio, che ci permette di smuovere la routine quotidiana, ha effettivamente sulla salute psicofisica: ad esempio, si è notato che coloro che hanno preso tre o più settimane di ferie dal lavoro all’anno hanno avuto una vita più lunga nel 37% dei casi rispetto ai più sedentari.

Come mai? Sicuramente viaggiare riduce lo stress, facendo diminuire drasticamente depressione, ansia e insonnia; aumenta le difese immunitarie, poiché stando a contatto con persone nuove si incontrano anche nuovi batteri, che non fanno altro che rafforzare la nostra salute; partire spesso inoltre migliora lo stato di forma fisica, riducendo il rischio di gravi malattie, a partire da quelle cardiovascolari.

 “Una corretta alimentazione, l’assenza di vizi e la cura del proprio corpo sono fondamentali, ma non bastano. Le vacanze sono uno dei migliori antistress esistenti nella nostra realtà e negarcele nuoce a noi stessi”, ha affermato il Professore della Società Europea di Cardiologia di Monaco di Baviera Timo Strandberg, che addirittura ha raccomandato ai medici di prescrivere vacanze ai pazienti a rischio, piuttosto che una revisione dello stile di vita.

Insomma, un valido mix di ragioni per credere alla scienza e preparare subito le valigie.

 

 



Potrebbe interessarti anche