Sport

Andy Ruiz: chi è il pugile campione del mondo con un fisico… da Homer Simpson!

Alessandro Cassaghi
24 Giugno 2019

Dal 21 al 30 giugno a Minsk, in Bielorussia, si terrà la seconda edizione dei Giochi Europei, con l’attesissimo torneo di boxe ad attirare l’attenzione di tutti. Chi vincerà la cintura di campione continentale? Nell’attesa di sapere chi sarà il più forte, andiamo a scoprire qualcosa di più sull’atleta dell’anno, il pugile messicano Andy Ruiz, campione del mondo in carica – è anche il primo messicano a vincere il titolo più importante della boxe – con una storia… alla Rocky Balboa!

Un fisico non proprio da atleta professionista. Contro ogni pronostico, il pugile Andy Ruiz ha conquistato il titolo di campione del mondo dei pesi massimi – ossia il titolo più prestigioso – sconfiggendo il campione in carica Anthony Joshua. E l’ha fatto sfoggiando un fisico poco atletico, visto che Andy pesava, al momento della vittoria, la bellezza di 122 chilogrammi, per un’altezza di un metro e 88. E questo non è nemmeno il peso più alto mai raggiunto, pensando che Andy è arrivato anche a 135 chili. Infatti Ruiz non segue una dieta ma ama i dolci e mangiare al fast food: sembra proprio quella puntata dei Simpson in cui Homer si dà alla boxe… ma al contrario di papà Simpson, Andy è riuscito a sconfiggere il campione.

Boxeur per merito di papà. Ma è un… mammone! Da giovane, Andy non avrebbe mai pensato di dare pugni per vivere. Nato da due genitori immigrati messicani di umili origini, da bambino sognava una carriera nel baseball. Ma a dieci anni, spinto da suo padre, si avvicinò alla boxe. Sembra una storia molto simile a quella cinematografica di Rocky Balboa: Andy da ragazzo lavorava nell’impresa edile di famiglia e quando decise di diventare pugile professionista si trasferì dagli Usa in Messico, da suo nonno, che gestiva una palestra di campioni. La famiglia, per Andy, è molto importante. Infatti, appena vinto il titolo, in conferenza stampa, ha esordito così: “Mamma ti amo”.

Una famiglia numerosa. A 29 anni il pugile Andy Ruiz è già diventato quattro volte papà, infatti dalla relazione con la fidanzata sono nati Bella, Andy III, Richie e Beverly. Amante dei tatuaggi, il pugile ne ha molti, e sulla schiena è impresso quello per lui più importante: la scritta Victorious, decisamente… ben augurante!

Il suo soprannome? Non è per via di quello che combina sul ring! Si dice che, fin da quando era piccolo, Andy veniva soprannominato “The Destroyer”, ossia il distruttore. Questo perché, quando correva in giro per casa, colpiva tutto e distruggeva qualsiasi cosa. Poi con il passare del tempo è rimasto il distruttore: sì, ma di avversari sul ring!

Ci sarà una rivincita, e non vediamo l’ora di vederla. Lo sconfitto nel match valido per il titolo, ossia Anthony Joshua, ha chiesto subito dopo il ko di poter avere una rivincita. Questa si terrà alla fine dell’anno in Inghilterra e si preannuncia come uno dei match più attesi della storia: riuscirà di nuovo Andy a battere Joshua e confermare che la sua non è stata tutta fortuna?



Potrebbe interessarti anche