Gossip

Anna Wintour: il Diavolo va in pensione?

Martina D'Amelio
4 aprile 2018

Anna Wintour sarebbe sul punto di lasciare il suo regno, Vogue, dopo 30 anni. La storica direttrice sarebbe pronta a dire addio a Condè Nast con la chiusura del prossimo numero di settembre.

La pensione, insomma, sarebbe alle porte per l’icona 68enne che è alla guida di Vogue America dal 1988 e ha ispirato il personaggio di Miranda Priestly ne “Il Diavolo veste Prada”. E se dai vertici della casa editrice tutti negano l’uscita del direttore artistico (la Wintour ricopre anche questo ruolo nel gruppo dal 2013), sembra proprio che lascerà le redini del proprio magazine dopo il matrimonio tra la figlia, Bee Schaffer, e Francesco Carrozzini, figlio della defunta direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani, previsto a luglio 2018. O almeno, questo è quanto diramato dal New York Post, nonostante la direttrice della comunicazione di Condè Nast Jill Weiskopf abbia negato una prossima uscita.

Se non possiamo conoscere esattamente i piani della regina del giornalismo di moda, possiamo fare ipotesi sul papabile successore. Il nome è già spuntato: si tratta del 46enne Edward Enninful, ghanese, direttore di Vogue UK dall’aprile 2017, stylist; un passato come modello, giornalista a Vogue Italia, Vogue America e W. D’altronde, siamo sicuri che Wintour voglia davvero lasciare così presto a un nuovo prescelto uno stipendio annuo che supera i 2 milioni di dollari, un autista personale e un budget annuale da capogiro riservato solo a beauty, capi, accessori del valore di 200mila dollari? Qualora davvero andasse in pensione entro l’estate, avrebbe comunque il suo bel da fare: si dice che potrebbe essere nominata al vertice del British Fashion Council, tornando nella sua Inghilterra. Oppure dedicarsi all’organizzazione del MET Ball che cura dal 1995 o alle mostre dell’Anna Wintour Constume. Anche se, per tutti noi, resterà sempre la temibile direttrice di Vogue Usa.


Potrebbe interessarti anche