Lifestyle

Ansia da primo colloquio? Respira… e leggi i nostri consigli!


25 Novembre 2019

Il primo colloquio non si scorda mai, con la nostra guida l’ansia non scomparirà magicamente ma di certo troverai qualche consiglio su come gestirla meglio.

Arrivare preparati

La prima cosa da fare per affrontare bene un colloquio è documentarsi sull’azienda. Consultare il sito aziendale e altri canali ufficiali, come blog e social network, consente di conoscere storia, mission e valori della compagnia. Permette anche di cogliere altri elementi utili, come i temi che stanno a cuore all’azienda e lo stile della comunicazione; il registro più o meno formale e il tone of voice ironico o serio sono indizi del tipo di azienda e dell’ambiente che presumibilmente troverai il giorno del colloquio. Conoscere bene l’azienda è sinonimo di interesse e aiuta a farlo comprendere all’interlocutore. Raccogliere qualche informazione su chi svolgerà il colloquio ti servirà invece per entrare in empatia con il recruiter. Sembra banale, ma arrivare qualche minuto in anticipo è fondamentale, quindi punta la sveglia per tempo e controlla l’itinerario per raggiungere la sede del colloquio, evitando inconvenienti.

Prendersi cura di sé

Essere in forma il giorno del colloquio contribuisce a dare una buona impressione. All’ansia del primo colloquio non puoi aggiungere la stanchezza per aver fatto le ore piccole o il rischio di un calo di pressione per aver saltato la colazione. Quindi vai a letto presto e fai una colazione energetica. Anche curare l’abbigliamento è importante. Scegli dei capi adatti all’occasione ma che ti consentano di essere a tuo agio, punta su un outfit formale ma non ingessato. Se nelle situazioni stressanti tendi a soffrire di ipersudorazione (o se sei semplicemente sbadata), porta con te un deodorante, meglio ancora se senza alluminio, come quello di Nivea ad esempio. Magari porta anche una camicia o una T-shirt di ricambio e indossa solo all’ultimo momento la giacca, così da celare eventuali aloni.

Qualche esercizio pratico di rilassamento

Il primo colloquio di lavoro rischia di mettere in crisi anche la persona più tranquilla e sicura di sé. Per questo è importante trovare il tempo per rilassarsi: accendi una candela, avvia una bella playlist e pratica qualche esercizio per distendere la tensione. Il training autogeno, per esempio, consiste in una serie di esercizi di rilassamento muscolare che coinvolgono tutto il corpo e nella successiva visualizzazione mentale di immagini che evocano i cinque sensi. Un altro metodo efficace è rappresentato dai condizionamenti, anche se richiede un po’ di tempo. Bisogna individuare una parola positiva, associare a quest’ultima un ricordo rilassante e piacevole, e focalizzarlo per qualche minuto, in modo da rivivere le sensazioni positive che aveva prodotto. Infine bisogna associare un gesto a tale stato di calma e pensare a qualcosa di neutro. Per consolidare il condizionamento, bisogna replicare il procedimento 2-3 volte al giorno per circa una settimana.

 

In bocca al lupo!



Potrebbe interessarti anche