Green

4 appuntamenti green per salutare l’estate

Alessandra Buscemi
23 settembre 2016

orticolario-2015-51

Spiace dirlo, a me per prima, ma l’estate è ormai giunta al termine. Con l’autunno iniziano le prime giornate frizzanti, le foglie dalle mille tonalità di arancio, le fioriture tardive, i frutti più dolci. Per giardino e orto è ancora un momento da sfruttare, il terreno è fertile per misticanza, rape e cipolle, cavoli, cavolfiori, broccoli e verza e perfino per qualche bulbo. Il suggerimento per i pollici verdi e gli amanti del green è quindi quello di sfruttare le prossime sei settimane per gli ultimi lavori in giardino prima dell’inverno. A dare manforte ai giardinieri di tutta Italia ci pensa un calendario fittissimo di appuntamenti tra conferenze, feste in giardino, mostre mercato.  Per voi ho selezionato quelli da non perdere, soprattutto per chi non si rassegna alla fine dell’estate!

I maestri del paesaggio 7-25 settembre
Che cosa vuol dire “progettare wild”? Prendere in considerazione la complessità e la biodiversità di un territorio e poi rappresentarla in modo eloquente ed esteticamente valido. Questo lo spunto di partenza dell’evento che ha sede a Bergamo ed è organizzato dall’associazione Arketipos che promuove, diffonde e valorizza la cultura del paesaggio naturale e antropizzato al fine di favorire uno sviluppo sostenibile. 19 giorni che si animano grazie a una ricca agenda che prevede concorsi fotografici, musica, allestimenti e percorsi di land-art in suggestivi vicoli, corti, chiostri, giardini e sentieri nel verde.

bergamo-alta-green-carpet-per-i-paesaggisti-piu-visionari-del-mondo

Editoria e Giardini  Dal 17 al 25 settembre
Nella cornice di Verbania, sul lago Maggiore, va in scena la rassegna annuale di editoria sul tema dei giardini e della botanica a Verbania, integrata con mostre, laboratori, convegni e installazioni legate al mondo del giardino e della botanica.

Piante e Animali Perduti 24-25 settembre
Mostra mercato di varietà tradizionali di frutti, fiori, ortaggi, sementi e razze di animali rurali, ma anche di prodotti artigianali, bric à brac, vintage. C’è anche uno spazio dedicato alla Biodiversità con semi di piante rare.

Orticolario 30 settembre- 2 ottobre
Orticolario è nato da un gruppo di amici comaschi, appassionati di verde e giardino con il supporto della storica Società Ortofloricola Comense e il Distretto Florovivaistico Altro Lombardo ed è un autentico omaggio alla natura attraverso una concezione evoluta del giardino, da cogliere con il fascino discreto del fiore, con i suoi profumi e colori, in un percorso sensoriale, con la complicità del lago. Quest’anno, il fiore che regna sovrano è L’Anemone, il fiore del vento. Il genere Anemone comprende circa 120 specie erbacee, perenni, con radici rizomatose, tuberose, quasi tutte rustiche, coltivati principalmente per i fiori a coppa, la cui colorazione varia dal bianco puro al viola intenso, e caratterizzati da un nucleo centrale di stami ben evidenti. Da vedere anche solo per la collocazione favolosa, nel complesso di Villa Erba, con il suo parco in riva al lago.


Potrebbe interessarti anche