Beauty

Argilla: the power of color

Alessandra Cesana
14 febbraio 2018

Con colori e proprietà diverse, l’argilla è un vero alleato per la cura del corpo, specialmente sotto forma di maschere per il viso. Utilizzata fin dall’antichità, oggi assume un ruolo fondamentale nell’ambito della cosmesi naturale.

Perché argille così diverse? Tutte le tipologie di argilla contengono argento, ferro, mercurio, oro, piombo, rame e stagno, ma ognuna in percentuale diversa. La suddivisione in base al colore deriva anche dal luogo e dall’età dei giacimenti. Di seguito una rassegna per scegliere la tipologia di argilla, un trattamento gentilmente offerto dalla natura.

La più comune è la verde, dal potere seboassorbente, purificante e normalizzante, è la più adatta per pelli miste e a tendenza acneica. Con il 50% di silice e il 14% di alluminio, è in grado di riattivare la microcircolazione, ossigenando i tessuti cutanei. Per le sue proprietà antinfiammatorie e disintossicanti, ai tempi di Chernobyl, veniva usata per via interna perché in grado di assorbire ed eliminare le radiazioni.

L’argilla bianca è anche detta caolino per la regione cinese Kao-Ling, luogo in cui fu scoperto il suo primo giacimento. Con funzione antisettica e battericida è adatta per le pelli sensibili, anche soggette ad acne. Siccome purifica senza però intaccare la naturale riserva di olii, è particolarmente adatta anche per chi ha la pelle secca.

Illite: così viene anche chiamata l’argilla gialla. Leggermente più forte rispetto a quella bianca, è un rimedio dolce, adatto per chi ha la pelle sensibile. Il potassio e il titanio influiscono sulla produzione di nuovo collagene, rendendola un’ottima alleata per le pelli mature.

Rossa è l’argilla detossinante per eccellenza, adatta per combattere l’acne e gli arrossamenti, ricca di ferro e povera di alluminio. Per il forte potere antinfiammatorio, veniva usata dagli antichi romani per i dolori articolari, gli ematomi e persino per curare le ferite dei loro fedeli cavalli.

L’argilla rosa nasce, in realtà, dalla combinazione di argilla bianca e rossa, ottenendo così un mix fra le loro proprietà: equilibrante e detossinante. È perfetta per pelli delicate, sensibili, tendenti all’arrossamento, ma anche mature, poiché tra le varie proprietà è in grado di donare maggior elasticità.

  • La maschera NightWear Plus 3 Minute Detox di Estée Lauder è un rimedio veloce, rinfrescante e purificante. L’argilla bianca asporta le impurità, restituendo una pelle radiosa

  • La raffinatissima Hydra Life Maschera Perfezionatrice all’Argilla Rosa di Dior, è leggera e delicata, purifica nel profondo e agisce rapidamente in tre minuti. Se usata costantemente, riequilibra la pelle, rendendola visibilmente più sana

  • Sephora ha un’intera linea di maschere all’argilla, otto le tipologie dai colori accattivanti. Da provare!

  • Lierac Masque Confort dona comfort instantaneo a tutti i tipi di pelle, grazie ai suoi ingredienti: argilla rosa in primis, estratto di rosa, burro di karité e olio di albicocca

  • L’Oreal ha creato ben cinque versioni di maschere per il viso a base di argilla, davvero per tutti i tipi di pelle

  • Énergie De Vie, la maschera all’argilla di Lancôme, è come una boccata di aria fresca: purifica all’istante

  • La Masque à l’Argile di Matis Paris, con il Matisebo System, è ideale per la pelle mista e grassa, grazie ai poteri dell’argilla gialla: purifica, lenisce e stimola, senza seccare

  • L’argilla rossa contenuta nella maschera Tadé è un trattamento naturale calmante e purificante, da concedersi per momenti di vero relax

  • Mint Julep Masque di Queen Helene prodotta negli USA, è un ottimo alleato per combattere acne e imperfezioni, a base di argilla bianca. Sviluppata da un dermatologo, rilassa anche i muscoli facciali, riducendone le linee di tensione

  • The Body Shop: Oil-balancing clay mask è un mix di argille. Gli ioni negativi attraggono come un magnete le impurità e il sebo in eccesso, rendendo la pelle pura e opaca


Potrebbe interessarti anche