News

Aspesi dice no alla plastica con le sue vetrine fiorite

Beatrice Trinci
25 Maggio 2019

Aspesi esorta tutti alla salvaguardia dell’ambiente, con un’iniziativa green che mira a risvegliare le coscienze. Fino a fine maggio le vetrine della boutique milanese, al civico 24 di via San Pietro All’Orto, infatti, ospitano l’istallazione “Mettete dei fiori nei vostri flaconi”. L’obiettivo? Quello di denunciare la quantità smisurata di plastica di cui ci circondiamo.

Per l’occasione il marchio italiano ha collaborato con l’artista Andrea Merendi, che ha realizzato una serie di fiori in carta che colorano lo spazio, affiancati da contenitori di plastica di diverse dimensioni, a sottolineare il tema dello spreco e della nocività di questo materiale difficilmente biodegradabile, puntando i riflettori su una maggiore consapevolezza delle abitudini – spesso errate – di tutti.

Insomma, un chiaro invito a sposare una filosofia plastic free, a tutto beneficio della nostra salute e di quella del pianeta.

“Da sempre le vetrine Aspesi hanno una caratteristica: sono in grado di catturare in modo unico ed inaspettato l’attenzione dei passanti. Molte volte ci siamo riusciti con degli oggetti d’arte, oggi vogliamo porre l’accento su una riflessione che riguarda tutti noi – ha spiegato Fabio Gnocchi, CEO del brand – Il tema dell’inquinamento dei mari e, in generale, del riutilizzo di materie plastiche è di stringente attualità. Attraverso un’installazione con una valenza artistica ed estetica vogliamo stimolare un pensiero, un’attenzione ai propri comportamenti e, potenzialmente, cambiare le abitudini di consumo”.

E voi, siete pronti a fare la differenza – oltre che la differenziata?



Potrebbe interessarti anche