Children's

Aspettando Pitti Bimbo 88: tutte le anticipazioni della prossima edizione

Martina D'Amelio
13 Gennaio 2019

Dopo Pitti Uomo, Firenze scalda i motori per un’altra edizione di Pitti Bimbo: il salone del childrenswear, giunto all’edizione n°88, è pronto a invadere gli spazi della Fortezza da Basso a Firenze dal 17 al 19 gennaio. Ecco tutto quello che vedremo nel corso del prossimo appuntamento internazionale con la moda bambino.

1| I numeri. Il capoluogo toscano si prepara ad accogliere a Pitti Bimbo 88 553 marchi, di cui 360 provenienti dall’estero (il 62% del totale). Ad attenderli nello spazio di 47mila metri quadrati, 10mila visitatori e oltre 6870 buyer da oltre 60 Paesi (i numeri della scorsa edizione invernale).

2Le sezioni. Pitti Bimbo 88 ospita il meglio della moda bambino con le collezioni per l’autunno-inverno 2019/2020, suddivise in 11 sezioni. All’interno di una segmentazione ancora più precisa, un viaggio nel childrenswear: si va dalla sezione Pitti Bimbo con stilisti e brand di riferimento fino alla vocazione contemporary couture di Apartment, passando per la sostenibilità di EcoEthic, la dimensione atletico-metropolitana di #ACTIVELAB (che si sposta agli Archivi) e il mix fra ricerca e sperimentazione di KidzFIZZ. E poi, l’incubatore di marchi in crescita di The Nest (anch’esso agli Archivi), fino al taglio dinamico di Sport Generation e all’anima urban di Superstreet. Per questa stagione, il focus è tutto sul lifestyle e il design pop di Fancy Room (che raddoppia con 74 brand), accanto agli Editorials che esplorano, ogni volta in modo diverso, i trend complementari al guardaroba. Contenitori d’idee e novità da aprire, per raccontare le vibrazioni più nuove della moda e del lifestyle in taglie mini: lo spirito del salone si riflette anche in The Pitti Box, il concept di quest’anno. Nel grande piazzale della Fortezza da Basso infatti, oltre che nella moda bambino a 360°, ci si immergerà nelle esperienze di alcuni contenitori speciali, pensate dal lifestyler Sergio Colantuoni.

Il finale della sfilata Apartment all’ultima edizione estiva di Pitti Bimbo

3| Le sfilate. I fashion show dedicati alla moda kids in Fortezza saranno due, entrambi firmati Pitti Immagine: spazio alla ricerca con le collezioni luxury dei brand di Apartment e la crew di brand di KidzFIZZ, entrambe previste nella Sala della Ronda il 18 gennaio. Tra gli altri brand a salire in passerella, Stefania (17 gennaio) e Miss DM, oltre al collettivo degli spagnoli di Children’s Fashion form Spain (sul catwalk il 17 gennaio alla Sala della Ronda, Amaya, Boboli, Abel & Lula, Mayoral, Tartaleta, Tuc Tuc). La sera del 17 gennaio invece Monnalisa presenterà in una location d’eccezione, l’ottocentesco Palazzo della Borsa Valori sul Lungarno Diaz, con una sfilata-evento la collezione autunno-inverno 2019/2020, seguita a ruota da Il Gufo alla Stazione Leopolda.

4| Nomi nuovi e rientri. Saranno ben 152 i brand che ritornano o calcano la prima volta gli spazi della Fortezza. Tra i debutti di questa edizione TOT, la collezione lanciata da Belumbury Fashion Group con cui Au197Sm – il brand-brevetto che ha rivoluzionato con tecnologie high-tech i codici dello street luxury – fa il suo ingresso nel kidswear. Tra gli altri nomi pronti a tornare o presentare le proprie collezioni per la prima volta al salone, Yves Salomon enfant, Nununu, Add Junior, C.P. Company, Canadiens, Filobio, Jack&Jones, Liu Jo girl, Only, Refrigiwear, Roberto Cavalli, Scuderia Ferrari, Viaelisa, Oilily, Vingino e Sophia Webster.

Un’immagine della collezione FW19/20 di Tot, che debutta a Pitti Bimbo 88

5| Gli eventi. Tanti gli appuntamenti che si terranno in Fortezza e dintorni, Roberto Cavalli ospiterà un CrackingArt Breakfast per il lancio della propria collezione kids il 17 gennaio, seguito da Guess Kids. Costanza Caracciolo sarà ospite di Nanan nello stesso giorno. Nell’ambito della sezione EcoEthic, il brand Filobio inviterà tutti i visitatori a riflettere sul valore e il rispetto del pianeta sotto “l’albero dei messaggi green“: un allestimento originale in cui prendere un bigliettino e lasciare il proprio pensiero a tema (17 gennaio). Pronto a sbarcare al salone il rapper J-Ax, che presenta una capsule collection ispirata al mondo tattoo e alle grafiche anni ’90 con il marchio Vingino (17 gennaio). Tra gli ospiti speciali, è pronta a guadagnare il salone Csaba della Zorza, food writer ed esperta di galateo contemporaneo che sarà la protagonista del talk “Non è mai troppo presto” dedicato alle buone maniere (18 gennaio). Insieme a lei anche la scrittrice di thriller e mamma di Chiara Ferragni Marina di Guardo, che leggerà ai bambini la sua prima fiaba per bambini realizzata per Style Piccoli il 17 gennaio. Fuori Fortezza, Emilio Pucci ospita una colazione speciale per presentare le nuove collezioni a Palazzo Pucci il 18 gennaio, mentre Loretta Caponi presenterà il nuovo atelier in centro città.

Un’immagine della collezione FW19/20 di Stefania

 

6| I progetti speciali. Pitti Bimbo 88 presenta diversi progetti speciali. A partire dalla mostra dedicata ai 60 anni di Barbie, che sarà festeggiata con una speciale capsule collection

by Patrizia Pepe. A festeggiare a Pitti Bimbo 88 sarà anche Hello Kitty: per il suo 45esimo compleanno, la gattina sarà protagonista della nuova edizione di Fashion Comics, il progetto ideato da Alessandro Enriquez per Pitti Bimbo. La piccola grande star di Sanrio andrà in scena al Padiglione Centrale con alcune capsule firmate da brand del calibro di Monnalisa, Melissa e MC2 Saint Barth. Torna anche Kid’s Evolution, il progetto che coinvolge la moda dei grandi nelle capsule mini me ideato da Alessandro Enriquez in esclusiva per Pitti Bimbo. Novità assoluta di questa edizione: gli speciali KidsLab promossi dal salone assieme ai musei di Firenze. Un programma di laboratori e workshop “a misura di famiglia”: da giovedì 17 a domenica 20 gennaio, una selezione di musei darà il benvenuto ai piccoli visitatori con un programma specifico di iniziative e laboratori originali a misura di bimbo (Palazzo Strozzi, Museo Marino Marini, Fondazione Scienza e Tecnica, Museo degli Innocenti, Gallerie degli Uffizi e Museo della Moda e del Costume).


Potrebbe interessarti anche