Tentazioni Glassate

Auguri papà!

Francesca Romana Bartoli
18 marzo 2013

Ogni anno la festa del papà è, almeno per me, sempre un po’ problematica. Le domande sono sempre le stesse: “Che cosa gli regalo?” “Cosa gli servirà?” “Avrà visto qualcosa che gli piaceva?” Mi diverto nel cercare un regalo che gli possa calzare a pennello ma che allo stesso tempo sia particolare e diverso. Quest’anno ho cercato allora di unire l’utile al dilettevole e creare con le mie stesse mani un regalo per il mio papà. Ho voluto unire due elementi che lo contraddistinguono: la sua eleganza nel vestire e il suo amore per la cheesecake. Dovevo solo trovare una base che richiamasse l’acidulo e il dolce del formaggio della sua torta preferita e che allo stesso tempo avesse un tocco di eleganza. Ma certo!!! Una red velvet.. con lo smoking!!

Ingredienti:

Per la base:
110 gr di burro morbido
290 gr di zucchero
290 gr di farina 00
2 cucchiaini di lievito
2 uova
4 cucchiai di colorante rosso
15 gr di cacao amaro
1 bustina di vaniglina
1 cucchiaino di sale
240 ml di yogurt
1 cucchiaino di aceto
1 cucchiaino di bicarbonato

Per la crema al formaggio:
100 gr di formaggio fresco cremoso (tipo philadelphia) a temperatura ambiente
100 gr di mascarpone
50 gr di zucchero a velo
1 cucchiaio di latte
1 bustina di vaniglina

Per la decorazione:
100 gr di pasta di zucchero bianca
50 gr di pasta di zucchero nera
20 gr di pasta di zucchero grigia
Zucchero a velo

Strumenti:
Matterello
Taglierino
Coppa pasta a forma di cuore
Smoother

Tempo di preparazione: 3 ore.

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 175°. Con l’aiuto delle fruste elettriche, lavoriamo il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo. Continuando a mescolare, aggiungiamo le uova una alla volta. Nel frattempo uniamo in una ciotolina il cacao, il colorante e la vaniglina e aggiungiamo al composto. Uniamo la farina, setacciata con il sale e il lievito, e lo yogurt, alternandoli a più riprese. In un bicchiere mescoliamo insieme l’aceto e il bicarbonato e uniamo velocemente al tutto. Poniamo il composto in una teglia da 24 cm e inforniamo per circa 25 minuti.

Mentre la nostra torta è nel forno, prepariamo la crema che ci servirà per la copertura e per la farcitura. Montiamo la panna molto soda; in una ciotola a parte mescoliamo il mascarpone e il formaggio. Aggiungiamo la vaniglia e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo. Per ultima, uniamo la panna mescolando dal basso verso l’alto. Lasciamola riposare in frigo mezzora. Una volta sfornata la torta e dopo averla lasciata raffreddare, utilizziamo il coppa pasta per ottenere la forma di un cuoricino. Tagliamolo a metà per farcirlo. A questo punto, con la crema rimasta andiamo a coprire il laterale e il piano sopra della nostra mini torta e la lasciamo riposare in frigo per far indurire la copertura. Stendiamo la pasta nera e la pasta bianca utilizzando lo zucchero a velo per non far incollare la pasta al piano di lavoro. Con la pasta nera, ricopriamo il cuore e una volta messa sulla torta, ne ritagliamo un triangolino per lasciare lo spazio per la camicia. Con il bianco creiamo un triangolino della dimensione di quello appena levato e lo incolliamo nello spazio vuoto. Con la pasta nera rimasta realizziamo il papillon, il collo della giacca e una piccola striscia che ci servirà per la tasca. Applichiamo il tutto con un pennellino bagnato. Tocco finale: la pochette! Adesso la torta per il nostro papà è davvero glamour… proprio come lui!

Francesca Romana Bartoli

Francesca Romana Bartoli, ingegnere, ha amato da subito lo straordinario mondo del cake design in quanto unisce due ambiti a lei molto cari: l’estetica e i dolci sapori della cucina. Si è specializzata nel settore e oggi tiene settimanalmente corsi di cake design per diffondere la bellezza della nuova frontiera della pasticceria. Nella sua pagina, “Tentazioni glassate” (www.facebook.com/tentazioniglassate), nata tra una decorazione e una glassatura, Francesca condivide idee e mostra le stuzzicanti delizie che escono quotidianamente dal suo forno.


Potrebbe interessarti anche