Green

Auto elettriche: ma sono veramente green?

Marco Pupeschi
16 novembre 2018

L’auto elettrica sta pian piano facendosi largo come un vero e proprio status symbol. Sono in molti ad essere tentati dal grande passo: abbandonare i veicoli a combustione.

Certo, non si può negare che i modelli di auto elettriche che sfrecciano nell’area C di Milano – e non solo – siano esteticamente sempre più appetibili, nonché equipaggiati con le tecnologie più d’avanguardia. Ma sono veramente dei veicoli green? Purtroppo sembrerebbe di no.

Ha fatto molto discutere uno studio pubblicato sul Journal of Industrial Ecology dal titolo “Comparative Environmental Life Cycle Assessment of Conventional and Electric Vehicles”. La ricerca ha calcolato il totale di CO2 emessa nel corso dell’intero ciclo di produzione delle auto, dalla realizzazione dei modelli fino all’elettricità necessaria per farli funzionare. Ebbene, solo in Paraguay, Islanda, Svezia, Brasile e Francia i volumi di anidride carbonica prodotti per le auto elettriche sono risultati inferiori a quelli per le auto a diesel e benzina. E non a caso l’elettricità prodotta da questi Paesi è idroelettrica, geotermica o nucleare. L’Italia si posiziona a metà classifica. E non possono invece essere definiti veicoli realmente ecosostenibili quelli che circolano nei Paesi dove l’elettricità è prodotta ancora col carbone, come Germania e USA.

Sicuramente c’è ancora un ampio margine di miglioramento, e per fortuna le grandi aziende stanno invertendo sempre di più nella ricerca di soluzioni eco-friendly. Intanto, però, ben vengano le città con ampie zone pedonali chiuse al traffico e dotate di sistemi di trasporto collettivo. La prossima volta che incrocerò una “sciura” in bicicletta sul marciapiede le cederò il passo volentieri. È molto più green lei delle splendide auto elettriche che circolano nel centro di Milano. A quanto pare.


Potrebbe interessarti anche