News

Azzaro: Simoëns, addio

Martina D'Amelio
15 Marzo 2019

Lo stilista Maxime Simoëns

Dopo una collaborazione durata ben quattro stagioni, Azzaro e il suo direttore artistico si separano: è finita tra la Maison francese e Maxime Simoëns.

Con una stringata nota la casa di moda nell’orbita di Reig Capital Group ha detto addio al designer, arruolato per supervisionare le collezioni Haute Couture, ready-to-wear e accessori, sottolineando: “Azzaro lo ringrazia per il suo contributo al rinnovamento del brand”. La sua ultima linea per la Maison, che vanta ben 50 anni di storia? Quella andata in scena alla Paris Couture Week di gennaio.

Maxime Simoëns debutta nel 2017, dopo collaborazioni di spicco con Elie Saab, Jean Paul GaultierChristian Dior e Balenciaga. Considerato un enfant prodige, aveva sbancato all’International Festival of Fashion and Photography di Hyères, nel 2008, all’età di soli 25 anni, tanto che nel 2012 Bernard Arnault in persona ha deciso di investire nella sua attività.

Che ne sarà dello stilista? Il designer si appresta a diventare il nuovo direttore creativo di Paul Ka. Lo scopo? Il rilancio globale della label. Lo stilista dovrebbe lanciare la sua prima collezione durante la settimana della moda di Parigi il prossimo settembre.

Nessun progetto invece per la collezione che porta il suo nome, che è scomparsa dalle passerelle nel 2014. Il designer francese poi è tornato in scena nel 2016 con M.X., una linea menswear sportiva una tantum.

Azzaro dal canto suo ha annunciato di voler presentare una nuova collezione durante la prossima Haute Couture week di luglio, senza fornire ulteriori dettagli.

Chi la disegnerà? Staremo a vedere.

 

 

 

 



Potrebbe interessarti anche