News

Bally apre il primo flagship store a Milano

Beatrice Trinci
15 Settembre 2019

Milano apre le porte del Quadrilatero della moda a Bally Haus, il primo flagship store meneghino dell’omonima Maison svizzera, all’angolo fra via Montenapoleone e via Manzoni.

Progettato dallo studio internazionale Casper Müller Kneer Architects e dislocato in 560 metri quadrati, il punto vendita accoglie al piano terra gli accessori e la pelletteria del marchio, mentre i due piani superiori sono rispettivamente riservati alle collezioni ready-to-wear uomo e donna.

Uno spazio luminoso e raffinato che tramite il ricercato interior design vuole rendere omaggio sia alla lussuosa eredità Bally, sia all’eleganza del capoluogo lombardo. Nello specifico, l’ingresso, in argilla e travertino, ricorda un cortile milanese d’epoca, la cui disposizione di pietre rimanda al puntinismo tipico del pittore svizzero Paul Klee. Mentre la facciata interna ricorda la casa a Schönewerd del fondatore Carl Franz Bally. Immerso in un ambiente caldo e accogliente, tra parquet, legni pregiati e grandi vetrine che richiamano alla memoria quelle dei negozi storici della griffe, il visitatore si fa strada in un’esperienza di shopping esclusiva, che è più un viaggio dagli archivi storici al presente firmato Bally.

Così come ha dichiarato l’amministratore delegato della Maison, Nicolas Girotto: “L’apertura di una boutique nel cuore di Milano valorizza l’identità del nostro marchio. Vogliamo che il nuovo negozio sia sinonimo di impegno culturale, un luogo dove i clienti possano conoscere l’intera offerta di Bally e il nostro lifestyle”.