Sport

Beach Volley: al via i campionati europei con le nostre 4 coppie azzurre!

Alessandro Cassaghi
5 Agosto 2019

A Mosca, da oggi fino all’11 agosto, si tengono i campionati europei di beach volley. I nostri atleti presenti all’evento saranno i campioni olimpici Lupo-Nicolai, e poi Carambula-Rossi, Andreatta-Abbiati e le azzurre Menegatti-Orsi Toth.

Andiamo a scoprire qualcosa in più su questo sport “su sabbia” che riunisce appassionati di tutte le età!

Le origini: tutto ebbe inizio nel 1930… Si dice che il beach volley nacque attorno al 1930 a Santa Monica, in California, e già da quella storica prima partita si trattava di uno scontro due contro due come avviene al giorno d’oggi. Si prende quindi questa data come inizio della disciplina, ma molti credono che si giocasse prima degli anni ’30 nelle isole Hawaii. Nel 1931 lo sport arriva in Europa, e durante la Seconda Guerra Mondiale si giocava sulle costa della Normandia.

Premi… “per tutti i gusti”! Negli anni sono stati organizzati molti tornei di beach volley e molti sono stati i premi assegnati alle coppie vincitrici. Alcuni sono davvero incredibili: quando nel 1947 si tenne il primo torneo ufficiale a State Beach, in California, i vincitori non vinsero nulla, ma solo un anno più tardi la coppia che trionfò si portò a casa… una cassa di Pepsi Cola! Negli anni ’50 questo sport diventa sempre più popolare, ed ebbe testimonial d’eccezione: i Beatles a Sorrento Beach palleggiano e vanno in bagher, Marylin Monroe ne parla nelle interviste, persino il presidente Usa J.F. Kennedy partecipa ad un evento ufficiale a Los Angeles.

Il mondiale sulle spiagge di Rio. Nel 1987 viene organizzato il primo mondiale sulle spiagge brasiliane di Rio de Janeiro. Da quel momento si può dire che iniziò il dominio brasiliano nel beach volley, vista la grande quantità di medaglie d’oro conquistate dai team carioca di volley su sabbia.

Il dominio carioca. Da gioco divertente in spiaggia, il beach volley è diventato via via sport agonistico fino a diventare disciplina olimpica nel 1996. A livello di nazionali, nessun paese ha vinto più medaglie quante il Brasile. Le squadre maschili carioca hanno infatti vinto ben 166 medaglie d’oro (la seconda nazionale in questa classifica, gli USA, è ferma a 54); anche le donne brasiliane sono le più vincenti, con 124 medaglie d’oro (al secondo posto troviamo ancora gli Stati uniti d’America, con 90).

La finale più lunga della storia: sette ore e mezza di gioco! Anche se il beach volley è fatto di scambi velocissimi, le partite possono durare un’infinità. Come nel 1965, quando la coppia Rundle e Bergmann si aggiudicò il Manhattan Beach Open dopo una sfida estrema lunga sette ore e mezzo di gioco e cinque set. Da record!



Potrebbe interessarti anche