Beauty

Beauty alert: 5 prodotti irrinunciabili per proteggersi dai danni della luce blu

Beatrice Trinci
6 Marzo 2019

Vento, sole, freddo, smog, vita frenetica: sono tantissimi i fattori nocivi che ogni giorno aggrediscono la nostra pelle. Oggi, nell’era digitale, ce n’è anche un altro con cui dobbiamo fare i conti: parliamo di HEV, acronimo di High Energy Visible-Light, meglio conosciuta come luce blu.

Definita come “la malattia del XXI secolo”, la luce blu fa parte dello spettro luminoso visibile all’occhio umano; e anche se principalmente proviene dal sole, ne sono temibili – ed eccessivi – portatori tutti quei dispositivi digitali come smartphone, tablet e computer che ognuno di noi utilizza, in media, almeno sei ore al giorno. La luce emessa dai diversi display è certamente meno nociva dei raggi UV, eppure è dimostrato che una prolungata e costante esposizione a queste radiazioni causi un accelerato invecchiamento cutaneo. Il motivo? L’eccessiva produzione di radicali liberi, responsabili della formazione di rughe e discromie, oltre che della drastica diminuzione di fibre elastiche, come collagene ed elastina.

Tocca dunque correre ai ripari: sono molte e aziende cosmetiche che hanno deciso di attivarsi per aiutarci a contrastare questo techno-stress con creme, sieri, gel e trattamenti specifici, che giocano con formulazioni ricche di principi attivi barriera e antiossidanti, come le vitamine C ed E. Un trend skincare che oggi prende il nome di prevenzione 3C Aging, ovvero soluzioni capaci di combattere gli effetti nocivi sulla pelle causati da Città (smog), Computer (luce blu) e Comunicazioni (radiazioni wireless).

Curiose di scoprire come difendersi dalla luce blu? Ecco 5 prodotti must-have da portare sempre ne beauty case.

 



Potrebbe interessarti anche