Beauty

Beauty routine d’inverno: 10 errori da non commettere più

Beatrice Trinci
13 Novembre 2019

Soffici coperte e gustosi sorsi di cioccolata calda non basteranno a proteggerci dal lato più oscuro dell’inverno, ossia quello che mette inevitabilmente a repentaglio la nostra bellezza.

Con l’improvviso abbassamento delle temperature, infatti, freddo, vento e smog sono i peggiori nemici della pelle, che a causa dell’aggressiva azione di questi agenti esterni tende a seccarsi e diventare più sensibile.

Per un volto a prova di scatto ecco che la skincare invernale entra in azione, cambiando lato della medaglia e lasciandosi alle spalle una routine di bellezza ormai troppo leggera e summer oriented. Perché non scordiamoci mai che, oltre al cambio armadio, allo scoccare di novembre è necessario rivoluzionare anche il proprio beauty case.

Dalla scelta della crema idratante ai prodotti più adatti per eliminare il make-up, ecco i 10 errori beauty da evitare per una pelle sana e setosa anche – e soprattutto – d’inverno!

Mantenere la stessa skincare routine
Pensare che creme, maschere ed esfolianti siano immuni al passare del tempo è una delle credenze beauty più errate di sempre. Se durante l’estate, contro caldo e sudore, è cosa buona e giusta optare per texture in gel ultraleggere, d’inverno la pelle richiede una doppia dose d’idratazione per combattere freddo e secchezza con prodotti specifici.

Usare una crema poco idratante
Per questo motivo il secondo errore si lega inevitabilmente al primo. Con l’arrivo delle basse temperature è fondamentale scegliere una crema più ricca di quella utilizzata nella stagione precedente: sono da preferire formulazioni più dense e burrose, a base di ingredienti altamente idratanti, al fine di proteggere la pelle da agenti esterni aggressivi, quali pioggia e vento freddo.

Dimenticare la protezione solare
Il sole d’inverno? Non va in letargo, nonostante le lunghe ore di buio e le uggiose giornate possano confonderci. Perciò ricordatevi di usare sempre la protezione solare (minimo 30), optando per prodotti come creme e fondotinta che la contengano. Inoltre, non dimenticate che anche la luce dell’ufficio e quella blu emessa dai display che usiamo quotidianamente sono dannose per la pelle di ogni età.

Usare un detergente in schiuma
Così come accade per lo shampoo, molte persone tendono ad associare la sensazione di pulito alla più vaporosa delle schiume, anche nel démaquillage. Sbagliato: utilizzare un detergente schiumogeno può privare, infatti, la pelle dei suoi oli naturali, spingendola a produrre sebo in eccesso e rendendola così più oleosa. La soluzione? Optare per acque micellari o latti struccanti.

Non struccarsi
Questa regola vale tutto l’anno, specialmente in inverno quando siamo tutte tendenzialmente più pigre. Struccare bene il viso prima di andare a dormire è importantissimo, non solo per evitare punti neri, brufoletti e problemi legati alla secchezza della pelle, come screpolature e zone arrossate, ma anche perché senza una continua stimolazione ed esfoliazione dell’epidermide le cellule non riescono facilmente a rigenerarsi in autonomia.

Trascurare labbra e mani
Le parti meno winterproof del nostro corpo? Labbra e mani, che risentono particolarmente delle rigide temperature invernali. Per questo motivo, nella skincare routine di questa stagione non dovrebbero mai mancare balsami labbra e hand creme dalla texture ricca per evitare fastidiose screpolature.

Stressare il contorno occhi
La zona del contorno occhi è la più sottile e delicata del viso, non a caso è quella che prima mostra i segni dell’invecchiamento. È molto importante perciò evitare di tirarla e sfregarla troppo, ad esempio quando si applicano ombretti, matite e eyeliner, o direttamente quando si rimuove il trucco. Delicatezza è la parola d’ordine.

Trattare troppo il viso
Pensando di voler pulire in profondità l’epidermide si commette, spesso, l’errore di lavarla con troppa frequenza. La pelle è un organo molto delicato e come tale va trattato, evitando di stressarlo con lavaggi e scrub (anche se naturali) eccessivi. Concedetevi un trattamento esfoliante massimo una volta a settimana.

Non idratare i capelli
Non solo raggi solari e salsedine, anche basse temperature, vento e pioggia danneggiano la chioma, rendendola secca e sfibrata. La soluzione? Idratare i capelli con specifiche maschere ricche di antiossidanti, che oltre a renderli più setosi e lucenti agiscono contro le polveri sottili che d’inverno aumentano per via del riscaldamento e dello smog cittadino.

Trascurare l’alimentazione
Per avere una carnagione sana e radiosa quello che si mangia è tanto importante quanto quello che si “indossa” sul viso. Ecco perché, soprattutto in inverno, è opportuno integrare la dieta con nutrienti specifici, ossia alimenti a base di vitamina C, per sfiammare, vitamina E, contro l’invecchiamento cutaneo, e vitamina D, che contrasta casi di pelle secca e dermatiti.

 

 

 



Potrebbe interessarti anche