Moto

BMW R 1250 GS: la regina delle maxi enduro stradali è sempre lei

Alessandro Spada
11 Dicembre 2018

Simile a prima ma migliorata sotto ogni punto di vista: questa è la sintesi più estrema della nuova BMW R 1250 GS.

A Monaco di Baviera hanno preferito non stravolgere l’estetica della loro “best seller” per non deludere le migliaia di appassionati di questo particolare modello, facendo inoltre perdere meno valore alla versione 1200. La nuova creatura di casa BMW differisce esteticamente dalla precedente solo in alcuni dettagli, come il parafango anteriore, la sella, il parabrezza sportivo e le grafiche.

Le novità più importanti sono “sottopelle” e hanno permesso alla R 1250 GS non solo di fare un passo avanti rispetto a prima, ma anche di consolidare la sua leadership nel segmento delle maxi enduro stradali. L’incremento di cubatura fino a 1262 cm3 ha esaltato le caratteristiche del motore boxer e garantito un notevole incremento delle prestazioni; adesso la potenza massima è di 136 cv mentre la coppia raggiunge i 143 Nm. Questo miglioramento è stato reso possibile grazie all’introduzione della fasatura variabile delle valvole di aspirazione ShiftCam. Il sistema consiste in un albero dotato di due camme in grado di traslare parallelamente al proprio asse di rotazione: una ad altezza ridotta per migliorare l’erogazione ai bassi e medi regimi, l’altra ad altezza maggiore per garantire le massime prestazioni agli alti. La fasatura variabile ShiftCam mette a disposizione una coppia superiore al modello precedente lungo tutto l’arco di erogazione, una maggiore elasticità nella guida e una migliore efficienza, il tutto a vantaggio anche dei consumi.

Le novità non si fermano qui dato che i sistemi di assistenza alla guida sono molteplici e l’elettronica ha raggiunto quasi la perfezione. Lo schermo TFT a colori del cruscotto, interfacciabile mediante Bluetooth con uno smartphone, è da 6,5 pollici e mostra con semplicità numerosi informazioni: tachimetro, contagiri, navigazione a frecce, rubrica telefono, musica, contenuti multimediali e tutti i parametri di funzionamento della moto in modo da potersela cucire addosso.

L’impianto luci è completamente a LED e, tra i vari sistemi di aiuto nella guida, va sottolineato l’Hill Start Control (HSC) che assiste nelle partenze in salita. Azionando la leva del freno le pinze del disco posteriore si chiudono; i freni vengono rilasciati automaticamente in partenza. Il Dynamic Brake Control (DBC) aiuta in caso di brusca frenata di emergenza evitando che il motore rimanga accelerato inavvertitamente.

Le nuove sospensioni Dynamic ESA a controllo elettronico sono di nuova generazione e assicurano una guida più stabile e sicura in ogni condizione. La centralina regola automaticamente il set up delle sospensioni tenendo in considerazione numerosi parametri in modo tale da garantire maggiore aderenza e trazione in qualsiasi condizione di guida.

La nuova BMW R 1250 GS ha ulteriormente alzato il livello della categoria grazie a performance al top, a un’impressionante efficacia in qualsiasi situazione di guida e a soluzioni tecnologiche all’avanguardia. Non importa se si sceglie di muoversi in città, in autostrada od offroad, lungo ogni singolo metro percorso la GS, come da sua tradizione, sarà in grado di offrire un piacere di guida unico: non a caso è lei la regina indiscussa del segmento maxi enduro.



Potrebbe interessarti anche