Letteratura

Buon 2012 con lo zodiaco bastardo di Claudio Sabelli Fioretti

staff
1 gennaio 2012

Capodanno: periodo di propositi, di diete e di oroscopi. Se vi fidate delle profezie maya, l’inizio del 2012 vi avrà gettato nel panico e probabilmente sarete troppo presi dalla costruzione di un bunker o dal perfezionamento del vostro curriculum di buone azioni per leggere questo articolo. Se non è questo il vostro caso, allora starete confrontando tutti gli oroscopi in circolazione per sbirciare in anteprima cosa vi riserva l’anno nuovo. Se, infine, siete parte di quella schiera di scettici che non resiste alla tentazione di curiosare le previsioni astrali, per poi liquidarle con un classico “tanto sono tutte scemenze”, ecco a voi il libro perfetto. Per iniziare il 2012 con una gustosa risata.
Dimenticate i famigerati “amore, lavoro, salute”: con Claudio Sabelli Fioretti, le stelle parlano in tutta sincerità e senza peli sulla lingua. “Stelle bastarde” – il titolo parla da sé – è infatti un oroscopo unico, cinico, che sicuramente allontanerà qualche patito dell’astrologia e catturerà invece chi finora giura di non conoscere nemmeno il proprio segno zodiacale.
Il segreto del libro è presto dichiarato. Tutto parte da una domanda sacrosanta: “perché gli oroscopi sono stupendi ma la vita fa schifo?” Semplice, risponde l’autore, perché le stelle non vengono interpellate nella maniera corretta. E allora eccolo, acutissimo giornalista alle prese con l’astrologia, redigere un oroscopo che non solo non mente, ma non tace nessun dettaglio, anche quelli più spiacevoli che nessun lettore vorrebbe sentirsi dire. Niente eufemismi per le stelle di Sabelli Fioretti: cari Scorpione, non siete impulsivi o di rara schiettezza, ma proprio degli isterici vendicativi e anche un po’ sadici; amici del Toro, non è esatto dire che amate la tranquillità, piuttosto siete il ritratto della noia; e voi Sagittarie, non spacciatevi per grandi intellettuali, quando il massimo che sappiate fare è citare Moccia a ruota libera.
Come in ogni oroscopo che si rispetti, il profilo di ogni segno è completato dalle previsioni per il 2012: il vostro sarà un anno sabbatico, problematico o proprio un’annataccia? E non è tutto. Le impietose e divertentissime descrizioni zodiacali sono completate dagli immancabili ritratti di personaggi famosi: solo che invece che attori e cantanti, Sabelli Fioretti ha affiancato a tutti i segni il profilo di un politico italiano, tratteggiandone la storia con precisione giornalistica, commenti spiritosi e amari, sempre pungenti.
Esempi – e più spesso controesempi – dell’attendibilità astrologica, di cui ci piace tanto dubitare anche quando diventa un fantastico pretesto di divertimento politically scorrect.

 

Maria Stella Gariboldi


“Stelle bastarde”, di Claudio Sabelli Fioretti, Chiarelettere, pp. 210.


Potrebbe interessarti anche