News

Buon compleanno Beyoncé: 15 look per festeggiare Queen Bey

Luca Antonio Dondi
4 settembre 2018

Beyoncé sul red carpet del Met Gala nel 2015

9, 4, 8, 1… B’Day. Così recita l’intro della canzone Get Me Bodied in cui i numeri non sono altro che la data di nascita e la B sta, ovviamente, per Beyoncé che 37 anni fa oggi nasceva a Houston, nel cuore più arido degli Stati Uniti.

Un personaggio che ormai non ha più bisogno di descrizioni poiché è riuscito nel corso della propria carriera, iniziata alla fine degli anni Novanta come membro della girlband Destiny’s Child, a creare attorno a sé un’aura di fascino, attrazione, mistero, ammirazione e devozione tra i suoi fan e non solo. Nominata da Forbes tra le donne più ricche e potenti del pianeta, Beyoncé Giselle Knowles-Carter è quella che oggi possiamo definire una self-made woman.

Ma la vita di Queen Bey non è stata tutta rose e fiori, anzi. Prima il divorzio dei genitori, poi la difficoltà a trovare un buon discografico che desse l’opportunità a un gruppo di ragazze afroamericane di farsi strada nel mondo musicale e infine il travagliato rapporto con il rapper e marito Jay-Z che ha portato a una serie di scandali, minando fortemente il matrimonio della coppia. Ma Beyoncé non si è mai scoraggiata e ha sempre reagito con forza superando anche i momenti più bui, spesso grazie al potere della musica.

Beyoncé sulla copertina del numero di settembre di Vogue US in uno scatto di Tyler Mitchell

20 album pubblicati, 118 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, 22 Grammy Awards, 7 tour mondiali, 3 nomination ai Golden Globes: i numeri parlano chiaro. Beyoncé è tra le cantanti più rinomate degli ultimi decenni, tra le voci più prestigiose del panorama musicale e tra le artiste più spettacolari di sempre.

Ma non è solo la musica la specialità in cui la pop star americana ha saputo destreggiarsi con abilità: ha assunto il ruolo di attrice tra le protagoniste del musical Dreamgirls (2006) e interpretando Etta James nel film Cadillac Records (2008); ha partecipato in numerose occasioni ad attività ed eventi filantropici; è diventata un punto di riferimento per la comunità afroamericana diventando il volto dell’associazione Black Lives Matter. E poi, il mondo della moda: nel 2005 crea la propria linea House of Deréon, mentre nel 2016 lancia Ivy Park, il progetto dedicato allo sportswear, e nel frattempo colleziona una serie di straordinari look che la eleggono  icona di stile, un titolo che viene confermato in maniera ufficiale proprio nel 2016 quando riceve il Fashion Icon Award ai CFDA Awards.

Cantante, attrice, benefattrice, femminista, madre, figlia, moglie ma soprattutto donna: Beyoncé è questo e anche di più. E per celebrare il suo speciale 37esimo B’Day, ecco 15 red carpet look che hanno fatto la storia di Queen Bey: in altre parole, FLAWLESS.

  • Correvano i tempi di “Dangerously in Love”, il primo album da solista, quando nel 2003 Beyoncé calcava il red carpet dei Billboard Music Awards in un abito stampato di Roberto Cavalli.

  • Semplice, elegante e di classe: l’abito in velluto nero firmato Atelier Versace sfoggiato alla cerimonia degli Oscar nel 2005.

  • Nel 2007 Beyoncé venne nominata a due Golden Globes per il suo ruolo nel musical “Dreamgirls”: l’abito di paillettes total gold firmato Elie Saab scelto per il red carpet non poteva essere più azzeccato.

  • Tra i primi abiti indossati durante il celebre Met Gala ricordiamo l’Armani Privé rosa cipria del 2008.

  • Beyoncé incinta della figlia Blue Ivy mette in mostra il pancione agli MTV VMA del 2011 in un abito arancione firmato Lanvin.

  • È ispirato al movimento afroamericano Black Panther il look sfoggiato ai Grammy del 2018: abito nero e chaepeau di Nicolas Jebran, occhiali Alain Mikli, gioielli Lorraine Schwartz e clutch Judith Leiber a forma di pantera.

  • Piume, cristalli e trasparenze ben studiate caratterizzano l’abito firmato Givenchy Haute Couture indossato al Met Gala nel 2012.

  • Il look quasi casual indossato da Beyoncé ai Grammys del 2013 è firmato Osman.

  • Pizzo bianco extralarge per l’abito di Michael Costello sfoggiato ai Grammy Awards del 2014.

  • Total black e impreziosito da cristalli il vestito couture di Givenchy indossato al Met Gala nel 2014, l’annata del “battibecco” in ascensore tra il marito Jay-Z e la sorella Solange.

  • Ancora Givenchy Haute Couture la creazione 100% sexy indossata da Queen Bey sui gradini del Met l’anno successivo, nel 2015.

  • Nel 2016, in occasione dei CFDA Awards in cui verrà insignita del premio di Fashion Icon, Beyoncé opta per un completo giacca-pantalone nero tempestato di Swarovski e cappello a tesa larga come nel video della hit “Formation”.

  • Agli MTV VMA del 2016 in un abito etereo firmato Francesco Scognamiglio Couture.

  • In occasione dei Grammy Awards del 2017 in cui porta a casa due premi per l’album “Lemonade”, la cantante mostra il pancione con in grembo i gemelli Rumi e Sir in un abito total red firmato Peter Dundas.

  • La prima apparizione dopo il parto dei gemelli avviene al Gala benefico organizzato da Tidal in cui Beyoncé mette in evidenza le curve perfette con un abito di Walter Mendez color verde smeraldo e stola viola in pelliccia.


Potrebbe interessarti anche