News

Burberry inaugura un pop-up… polare da Selfridges

Beatrice Trinci
8 Marzo 2020

Dopo la psichedelica installazione firmata Gucci, è ora Burberry a scegliere Selfridges per presentare l’esclusivo pop-up store che fino al prossimo 29 marzo sarà ospitato all’interno del celebre department store londinese.

Pensato dal direttore creativo Riccardo Tisci, il temporary corner accoglierà le intere collezioni primavera-estate 2020 firmate dalla Maison britannica, con un’attenzione particolare agli accessori, tra cui le “TB” Bag, i cappelli, le sciarpe e la piccola pelletteria, cui andranno a unirsi anche item in edizione limitata, come la borsa trapuntata Lola e le cover per smartphone.

Uno spazio coinvolgente, che invita il visitatore a imbarcarsi in un’avventura senza eguali, rievocando le spedizioni nel circolo polare artico legate alla casa di moda Made in UK. Dopo l’invenzione da parte del fondatore Thomas Burberry del tessuto gabardine traspirante e waterproof, in grado di resistere alle condizioni atmosferiche più avverse, infatti, l’esploratore norvegese Frigtjof Nansen fu il primo a indossare un capospalla firmato Burberry in questo materiale per la sua spedizione artica nel lontano 1893. Un suggestivo immaginario polare, che rivive all’interno del pop-up, pervaso da neve, slittini, ice cube e pinguini di ogni taglia.