News

Burberry porta l’arcobaleno alla London Fashion Week

Martina D'Amelio
15 febbraio 2018

La prossima sfilata di Burberry alla London Fashion Week sarà arcobaleno. A scopo benefico: Christopher Bailey ha infatti deciso di sostenere le comunità LGBTQ+ in occasione dell’ultimo fashion show che porterà la sua firma, in calendario il 17 febbraio.

Per l’occasione il designer presenterà un defilé all’insegna del colore, che contagerà anche l’iconico motivo tartan: #TheRainbowCheck. Un messaggio forte che sottende a un più ampio programma di beneficenza teso a promuovere la diversità: il 24% dei 150.000 ragazzi/e senza fissa dimora in Gran Bretagna infatti è costituito da LGBTQ+ (Lesbian, gay, bisexual, transgender, intersex, Queer), che riferiscono situazioni di abuso e rifiuto solo per aver avuto il coraggio di dichiararsi alle proprie famiglie. La donazione di Burberry sosterrà tre associazioni che aiutano questi e tantissimi altri giovani nel mondo che vivono in condizioni disagiate solo a causa del loro orientamento sessuale: la Albert Kennedy Trust (che aiuta proprio gli sfrattati), il Trevor Project (rete di supporto psicologico che informa e previene il suicidio dei giovani LGBTQ+) e l’ILGA (l’associazione nata nel 1978 che si batte per i diritti della comunità LGBTI), impegnate a migliorare la sensibilizzazione, le iniziative di mentoring e le risorse per la causa nel mondo.

L’invito “arcobaleno” alla sfilata February 2018 di Burberry

La mia ultima collezione per Burberry sarà dedicata ad alcune delle migliori organizzazioni che supportano i giovani LGBTQ+. in tutto il mondo. Non c’è mai stato un momento più importante per dire che nella diversità risiede la nostra forza e la nostra creatività” ha dichiarato l’ormai ex presidente e ceo di Burberry.

Le tinte arcobaleno, simbolo della comunità LGBTQ+, oltre che di ottimismo e inclusività, avranno un ruolo di primo piano nella nuova collezione del brand: i capi nell’esclusivo #TheRainbowCheck saranno disponibili per l’acquisto subito dopo lo show in modalità see now, buy now. E noi non vediamo l’ora di vedere questo impegnato e impegnativo saluto a colori firmato, per l’ultima volta, Christopher Bailey.


Potrebbe interessarti anche