Lifestyle

Caccia ai saldi estivi: 5 errori da evitare durante lo shopping

Clarissa Monti
10 luglio 2018

I saldi estivi sono appena cominciati e già esplode la guerra all’ultimo sconto, tra capi a prezzi stracciati, code chilometriche e commessi sull’orlo di una crisi di nervi.

Se è vero che spesso proprio non si può resistere al richiamo della borsa must have o della fragranza di tendenza per l’estate che finalmente sono diventati abbordabili, nella baraonda di questa forsennata caccia all’affare il rischio è quello di essere travolte dall’euforia del risparmio e prendere un abbaglio. E mentre le carte di credito si fanno roventi, la probabilità di arrivare a fine corsa non del tutto soddisfatte e con il portafoglio in lacrime è altissima.

Ma come fare a non sbagliare gli acquisti in questa marea di sconti allettanti? Seguite la nostra mini guida allo shopping consapevole con i 5 errori da evitare durante la vostra caccia ai saldi.

1- Non avere un piano di battaglia.
Prima di cominciare il vostro arrembaggio non sottovalutate l’importanza di avere un piano d’attacco: fate una lista delle priorità e dei negozi dove volete andare. Per evitare di perdere inutilmente tempo e denaro finendo per ritrovarvi il portafoglio vuoto e la casa piena di acquisti azzardati che nemmeno vi piacciono, chiedetevi prima di tutto di che cosa avete davvero bisogno.

2- Acquistare qualcosa solo perché è in saldo.
Lo sconto selvaggio è spesso uno specchietto per le allodole: chi di noi non ha mai comprato qualcosa – perfettamente inutile – solo perché abbagliata da un prezzo super invitante? Concentratevi su quello che vi piace e che vi manca, non sullo sconto: il “tanto prima o poi li metterò” e “non mi convince ma lo compro lo stesso” sono al bando.

3- Quantità invece di qualità.
Spesso la tentazione di comprare una miriade di oggetti inutili e di scarsa qualità a prezzi super scontati è davvero forte, ma siete sicure che ne valga la pena? In realtà i saldi sono il momento perfetto per fare degli investimenti a lungo termine e privilegiare il rapporto qualità-prezzo: puntate dunque su pezzi importanti ma destinati a durare ben più che una stagione, come capispalla, accessori, beauty device tecnologici, complementi d’arredo. Insomma, il vecchio “pochi ma buoni”, vale sempre.

4- Acquistare senza provare.
Quando si parla moda, ma anche di design e di beauty, è indispensabile essere certe che quello che state per comprare faccia davvero al caso vostro. Anche se le code verso i camerini sono interminabili, armatevi di pazienza e provate taglia e modello; allo stesso modo assicuratevi che quel rossetto che desideravate tanto stia davvero bene con la vostra carnagione e che la nuova lampada sia della dimensione giusta per il salotto. E se questi check vi sembrano una noiosa perdita di tempo, considerate che soprattutto in periodo di saldi molti negozi non permettono il cambio.

5- Non fare attenzione al prezzo iniziale.
È l’errore più comune: non guardare il prezzo iniziale della vostra prossima preda e acquistare senza controllare il cartellino. Cercate di non farvi trascinare dall’euforia del momento e assicuratevi che lo sconto su quello che state acquistando non solo ci sia, ma sia anche conveniente. Durante i saldi gli affari ci sono, la bravura sta tutta nel saperli scovare!


Potrebbe interessarti anche