Green

Cambiare è possibile: chi sono le vere Fashion Victims?

Alessandra Buscemi
19 Aprile 2019

Fashion Revolution è un movimento che celebra la moda come strumento di consapevolezza rispetto alle tematiche di responsabilità sociale e sostenibilità. Secondo l’organizzazione, il cambiamento è possibile: per questo, incoraggia coloro che desiderano creare un futuro più etico e sostenibile per il fashion system attraverso eventi e iniziative orientati all’azione e focalizzati sulla soluzione.

In collaborazione con il Fashion Film Festival di Milano e in occasione della Fashion Revolution Week 2019, dal 22 al 28 aprile, Fashion Revolution Italia presenta il documentario “Fashion Victims” diretto da Chiara K. Cattaneo e Alessandro Brasile.

Il documentario si svolge in Tamil Nadu, una delle regioni più povere dell’India meridionale. Milioni di adolescenti e giovani donne lavorano nell’industria tessile, dalla filatura del cotone alla produzione di capi di abbigliamento del pronto moda, per il mercato locale e internazionale. Spesso provengono da zone rurali dove non ci sono fonti di reddito alternative né per loro né per le loro famiglie, anche a causa del persistente declino dell’agricoltura. È in questi villaggi che i “broker”, agendo da intermediari tra le aziende alla ricerca di una manodopera numerosa e docile e una popolazione locale sempre più disperata, ogni anno reclutano tantissime ragazze lavoratrici. Il loro destino è quello di essere portate nelle aziende dove, oltre a lavorare, sono costrette anche a vivere negli ostelli annessi alle fabbriche – anche se spesso né loro né le loro famiglie e persino alcuni broker sono a conoscenza di questo. Quello che accade in realtà sono incidenti sul lavoro, mancati pagamenti, fughe, suicidi, violenze sessuali e addirittura omicidi.
Le stesse ragazze, nel raccontare il proprio passato e futuro, tracciano il quadro della crudeltà quotidiana di un sistema produttivo nel quale le prime fashion victims sono loro stesse, violate nel corpo e nei sogni, per produrre ciò che noi indossiamo tutti i giorni.

Un documentario che colpisce allo stomaco e al cuore, squarciando il velo su quello che, oggi, è il vero prezzo della moda. Con la speranza e l’impegno affinché questo possa cambiare.

Il focu-film verrà proiettato gratuitamente fino ad esaurimento posti martedì 23 aprile al cinema Mexico di Milano, alle ore 19 e alle 21.



Potrebbe interessarti anche