Luoghi

Capodanno cinese a Milano: quattro piatti da provare in quattro ristoranti

Giorgia Giuliano
5 Febbraio 2020

Ai nati nel ‘60, nel ‘72, nell’84 e nel ‘96: dalla Cina dicono che questo sia il vostro anno. Quanta fame avete?

Sono già iniziati anche a Milano i festeggiamenti del tanto atteso Capodanno Cinese e proseguiranno per le prossime due settimane: a festeggiare sarà anche l’appetito, con alcuni dei piatti più tradizionali (e contemporanei) proposti da alcuni dei ristoranti made in China felici di dare il benvenuto all’anno del Topo.

Quella cinese è di per sé un tipo di cucina a cui Milano è ben disposta e predisposta. Non soltanto involtini primavera – per questa Festa di Primavera i piatti pensati dai ristoranti si riuniscono tutti in menu degustazione, chiaro segno di un’abbondanza che è giusto abbia i tempi piuttosto lunghi. Lunghi e condivisi tra scodelle, bacchette e affascinanti rituali.

Nell’oroscopo cinese il topo simboleggia la saggezza: sarà sicuramente saggio assaggiare (e l’assonanza non è un caso) tutti i piatti che vi proponiamo nelle prossime righe. Siate curiosi, celebrativi e…anche un po’ orientali! Ecco quattro piatti da provare in quattro apprezzatissimi ristoranti cinesi a Milano.

Il Topo Rosso di Bon Wei
Con Bon Wei partiamo dalla fine – ovvero dallo strepitoso dolce creato ad hoc dalla nuova pasticcera del ristorante, famosissimo per i Lamian dello chef Zhang Guoquing. Quel che possiamo dirvi è che a questo dolce non manca certo il rosso, che è il colore iconico del capodanno cinese –quello che, secondo la leggenda, era in grado di spaventare il mostro Nian, così da impedirgli di poter mangiare gli umani. Nessuno, da Bon Wei, potrà impedirvi di mangiare questo piccolo capolavoro di pasticceria che riproduce l’immagine di un topo: una monoporzione di cioccolato fondente e gianduia, gelée di ciliegia e amarena. Fino al 9 febbraio 2020 il ristorante festeggia tra tradizione e gusto contemporaneo (avvistate tracce di foie gras e tartufo) con un menu degustazione di ben 10 portate: lunga vita….a tavola!
Via Castelvetro, 16/18

Le capesante fritte di 168 Chinese Township
La location del ristorante 168 Chinese Township ha tutte le carte in regola per dirsi perfetta, visto che non le manca una bella e caratteristica forma di pagoda. Insomma, vestitevi di rosso per non farvi divorare dal mostro Nian e state invece pronti voi a divorare il menu cantonese pensato dal ristorante per festeggiare il Capodanno. Meglio essere in dieci per poter condividere tutti i piatti che verranno serviti al centro del tavolo apparecchiato nella maniera più orientale che esista. Ci sono portate che per la prima volta conoscerete, altre ancora che riconoscerete. Non potrete e vorrete affatto perdervi il buonissimo antipasto a base di capesante fritte con maionese.
Viale Jenner, 29

Pollo e Maiale da Mu Dim Sum
Anche Mu Dim Sum (che ha da poco fatto il bis a Milano con la nuova apertura in Corso Como) festeggia il capodanno cinese con un menu degustazione di otto portate dai nomi augurali e divertenti. “Grande ricchezza” e “Tutto va a buon fine”: ordinateli pure mentre incrociate le dita! Sono questi i piatti che vi suggeriamo di non farvi scappare: il primo è pollo croccante al forno, il secondo è maiale (o meglio, pancia di maiale) croccante. Mangiare carne di maiale è quasi obbligatorio durante la Festa di Primavera. E se poi è croccante, allora è un vero peccato disobbedire….
Via Caretto, 3

Gli gnocchi di riso di Gong
Gli gnocchi di riso sono tra i piatti più tradizionali da mangiare in occasione del Capodanno Cinese. E un ristorante iconico come Gong, della famiglia Liu, non poteva che rispettare, con la raffinatezza che lo contraddistingue, questa usanza.
Ecco la portata a cui non dovrete rinunciare: gnocchi di riso, polvere di kimchi, edamame, guanciale croccante e crema di tofu. Un primo piatto gourmet che riproduce la primavera nella delicatezza, nei colori e di sicuro nel gusto.
Corso Concordia, 8

 

 

 



Potrebbe interessarti anche