A modo mio

Cappon magro in fiore

staff
21 marzo 2013

È arrivata! Finalmente è arrivata la primavera! La primavera mi mette di buonumore e mi regala allegria; per festeggiare ho scelto allora uno dei miei piatti preferiti. Gustoso e leggero, il cappon magro è una gioia per il palato e la vista; oggi ve lo propongo in una mia versione veloce e decisamente fiorita.

Ingredienti per 6 porzioni:
Una confezione di pasta brisè
Una confezione di pesto da 140 gr
200 gr di fagiolini boby
3 patate grandi da circa 250 gr l’una
150 gr fra molluschi, gamberetti e moscardini
300 gr di filetto di dentice o di orata
Una piccola barbabietola
Sale olio evo q.b.
Fiori eduli per decorare

Tempo di preparazione: 30 minuti circa

Procedimento:
Srotolate un foglio di pasta brisè già pronta e con un coppapasta del diametro di 10 cm formate 6 dischi che metterete a cuocere in forno già caldo a 180° fino a doratura (circa 15 minuti).
Nel frattempo fate cuocere al vapore le patate che avrete già sbucciato e in un’altra pentola fate bollire i fagiolini. Quando le patate saranno quasi pronte, tagliatele a fette alte circa 1 cm e ultimatene la cottura.
In una vaporiera fate cuocere per pochi minuti i filetti di pesce e successivamente il misto di gamberetti, molluschi e moscardini. Tenete tutto al caldo e iniziate a comporre i piatti.
Alla base del piatto disponete il disco di pasta brisè su cui spalmerete il pesto, quindi una fetta di patata, una manciata di fagiolini tagliati a pezzettini, una fettina di filetto di pesce e per ultimo il misto di molluschi gamberetti e moscardini. Infine regolate di sale e olio.
Decorate il piatto con pezzettini di barbabietola già cotta e con fiori eduli.

Nota:
Se non volete servire le monoporzioni, potete presentare il cappon magro in una terrina della forma che preferite; in questo caso dovrete fare cuocere prima la pasta brisè, tagliandola della forma e della dimensione necessaria, e poi comporre il piatto a strati, come descritto.
Questa è anche un’ottima ricetta estiva da servire a temperatura ambiente.
Se volete fare il pesto voi stessi, guardate la mia ricetta delle lasagnette con zucchine e pesto (www.luukmagazine.com/it/2012/09/13/lasagnetta-di-zucchine-e-pesto/).

Vino consigliato:
Visto che si tratta di uno dei miei piatti preferiti, ho deciso di accompagnarlo con uno dei miei vini che amo di più, il magnifico Sauvignon Sanct Valentin, della cantina produttori di San Michele Appiano: un elegantissimo vino bianco fermo, dal colore giallo con riflessi verdi, dal profumo di fiori di sambuco e fichi freschi, morbido, di medio corpo, dal gusto fresco e fruttato. Una volta provato, non lo lascerete più!

Raffaella Mattioli

In questa rubrica Raffaella Mattioli propone ricette veloci, gustose e leggere per aver golosamente cura di se stessi e del proprio tempo. Inoltre, offre consigli e suggerimenti preziosi per esplorare il mondo attraverso profumi e sapori e organizza a casa vostra piccole cene, con menù a vostra scelta (per info scrivete a raffigioca@libero.it). Raffaella possiede due grandi passioni, le pietre preziose e la cucina. Della prima ha fatto un lavoro, della seconda un hobby con cui rilassarsi, giocare con le figlie e allietare gli amici.


Potrebbe interessarti anche