Gossip

Capricci da star o vere ossessioni? Tutte le abitudini più pazze delle celeb

Clarissa Monti
14 Gennaio 2019

Capricci e bizzarrie, eccessi e abitudini decisamente singolari, talvolta vere ossessioni: in quel di Hollywood le stranezze abbondano da sempre, si sa. Qualche esempio?

C’è solo l’imbarazzo della scelta: che ne dite di Paris Hilton, che conserva le borse nel frigorifero per evitare che il caldo californiano le rovini? O di Jennifer Lopez, che non rinuncia mai al suo trattamento viso preferito, quello a base di placenta di pecora? E che dire poi di Madonna? La  regina del pop, tra le altre cose, non riesce a rimanere in una stanza se l’arredamento non segue le linee guida del Feng shui. E poi ce n’è anche per i signori, a partire da George Clooney e dal Principe Carlo d’Inghilterra

Curiosi di scoprire le abitudini più pazze – e talvolta persino inquietanti – delle star? Sfogliate la gallery (e sentitevi un po’ più normali)!

  • Anche se non possiede una stella sulla walk of fame, il Principe Carlo d’Inghilterra rientra a pieno titolo nella nostra lista di celeb con manie e ossessioni degne di essere ricordate. Secondo indiscrezioni, quando viaggia nel weekend è solito portare con sé – oltre ovviamente al personale di servizio, tra cui un dattilografo – il suo letto ortopedico, una piccola radio da cui non si separa mai, un gabinetto privato, la sua carta igienica preferita e addirittura quadri con paesaggi scozzesi.

  • In pole position troviamo Lady Gaga, che pare avere una vera ossessione per i numeri, soprattutto quando si parla di dieta. In particolare la pop star segue la regola del 5: 5 piccoli pasti giornalieri, 5 ingredienti, da consumarsi in…5 minuti! Altro che fast food!

  • Da mania a magnanimità: è cosa nota la fissa di George Clooney per i calzini nuovi. I rumors raccontano che dopo averli indossati una sola volta, li farebbe lavare e regalare a una casa d’accoglienza per senzatetto. Una mania decisamente costosa, se si pensa al fatto che, in questo modo, l’attore compra in media 30/31 paia di calzini al mese… ma almeno è per una buona causa!

  • Per la regina indiscussa del pop si potrebbe stilare un elenco infinito di manie: quando Madonna è in tournée, ospite degli alberghi, non solo porta con sé un agopuntore, un maestro di yoga e il suo chef personale vegano, ma richiede di essere circondata da spazi che rispettino rigorosamente le linee guida del Feng Shui, abbelliti da rose e gigli col gambo precisamente di 15,24 centimetri.

  • Passiamo all’ereditiera più celebre e gossippata degli ultimi anni: Paris Hilton, oltre ad aver acquistato una villa extralusso solo per i suoi amati cagnolini, pare abbia assunto una cameriera ad hoc per controllare che la temperatura del frigorifero sia costante e adeguata. Se vi state chiedendo il perché, è presto detto: per tenere la sua strepitosa collezione di it bags al riparo dal temibile caldo californiano.

  • Specchio specchio delle mie brame, chi è la più ossessionata del reame? Sicuramente a contendersi il titolo c’è Pamela Anderson, che pretende, ovunque si trovi, che il suo staff la preceda per eliminare o coprire ogni specchio presente, in modo tale che la star di “Baywatch” non sia costretta a vedersi riflessa. La domanda non può che sorgere spontanea: ma perché mai?

  • Justin Timberlake, invece, avrebbe una vera e propria mania per l’ordine e la pulizia: quando viaggia chiede espressamente di far cambiare i filtri dei condizionatori e si vocifera voglia che un addetto disinfetti i pomelli delle porte ogni due ore.

  • Sebbene ci tenga a ribadire di essere ancora “Jenny from the block”, in fatto di bizzarre e costose manie, Jennifer Lopez non si fa mancare proprio nulla: durante le sue tournée, darebbe ordine allo staff di provvedere ad un elenco infinito di bisogni, che vanno dai fiori (gigli e rose fresche) alle candele, tutto esclusivamente bianco. Inoltre, ogni due settimane non rinuncerebbe ad un costoso trattamento viso a base di placenta di pecora, un vero e proprio elixir di bellezza.

  • Se si vuole avere ospite nel proprio albergo Katy Perry, le clausole da rispettare sono piuttosto rigide: un camerino color cipria, un frigorifero con anta trasparente con tortillas e infine tanti vasi di fiori – solo ortensie, rose o peonie; per quanto concerne gli spostamenti in auto, richiede che l’autista non le rivolga la parola o la guardi dallo specchietto o faccia gesti che possano invadere la sua privacy.

 


Potrebbe interessarti anche