News

Céline: ecco il piano rivoluzionario di Slimane

Martina D'Amelio
20 luglio 2018

Da quando Hedi Slimane è diventato direttore creativo di Céline si susseguono le indiscrezioni sulla strada che prenderà la Maison sotto la sua guida. E a giudicare da quel poco che circola al momento in fatto di indiscrezioni, sembra essere rivoluzionaria.

Dopo due mesi dal debutto nelle fila del brand e a distanza di altri due o poco più dalla sua prima sfilata per Céline, iniziano a diffondersi rumors in merito alle volontà del nuovo pezzo grosso al timone, che ha sostituito Phoebe Philo: per prima cosa, il designer starebbe pensando per la Maison del gruppo Lvmh a una strategia commerciale diversa, basata non sulle collezioni tradizionali ma su drop e capsule a cadenza più breve (ora tanto in voga: basti pensare a Moncler e al pioniere Supreme). In cosa consisterebbe questo cambiamento di rotta? Una serie di capi senza tempo, come jeans e capispalla sartoriali, ma anche limited edition protagoniste di negozi pop-up, come si legge su Fashion Magazine.

Un primo passo verso una rivoluzione streetwear del marchio? Questo forse è prematuro dirlo, ma pare che oltre a un nuovo assetto delle collezioni e dei prodotti sia anche previsto un piano di restyling livello retail. Le boutique Céline si espanderanno per includere non solo le collezioni “amplificate” a causa delle continue uscite, ma anche i profumi, l’abbigliamento maschile e le proposte Couture, a partire da una nuova location nell’Upper East Side al 650 di Madison Avenue a New York. E sul piano delle sfilate? Il presunto cambiamento presupporrebbe una modifica del calendario classico a favore di presentazioni meno tradizionali.

Wind of change, c’è da dirlo: d’altronde dai vertici di Lvmh ci si aspetta moltissimo dalla nuova direzione creativa. “L’obiettivo è di portare Céline, il cui attuale fatturato si aggira intorno a 1 miliardo di euro ad almeno 2 miliardi di euro se non 3 miliardi, o forse più, entro cinque anni”, ha dichiarato Bernard Arnault, patron del gruppo. Se il suo piano rivoluzionario dovesse essere confermato, non abbiamo dubbi che Slimane riuscirà nell’intento.

 

 

 

 


Potrebbe interessarti anche