News

CFDA Awards 2019: tutti i premiati degli Oscar della moda

Martina D'Amelio
5 Giugno 2019

Jennifer Lopez ai CFDA Awards 2019

Tra gli eventi più attesi della New York Fashion Week Men’s – se non l’unico, insieme alla sfilata di Alexander Wang – i CFDA Awards hanno premiato le personalità fashion del momento.

Il Brooklyn Museum di New York si è trasformato per una sera in un red carpet a tutto fashion. Si tratta della prima edizione dopo l’annuncio del nuovo direttore del comitato del Council of Fashion Designers of America, Tom Ford: lo stilista succederà presto a tutti gli effetti (gennaio 2020) alla signora della moda in carica, Diane von Fustenberg.
Ma chi si è distinto nel mondo della moda, tanto da meritare il premio di quella che in America è paragonabile alla nostra Camera? In primis, una splendida Jennifer Lopez in crop-top e maxi gonna vintage Ralph Lauren, eletta Fashion Icon of the Year. Anche Carine Roitfeld ha ricevuto il premio intitolato alla fondatrice del CFDA Eleanor Lambert, direttamente dal neo-capo stilista americano.

Gli altri protagonisti? Le borse e i sandali di The Row, che si sono aggiudicati l’Accessories Design Award. A restare a bocca asciutta invece Virgil Abloh, surclassato da Rick Owens che si è portato a casa il Menswear Design Award. Emily Adams della newyorkese Bode è stata eletta Emerging Designer of the Year, grazie alle sue creazioni ricercate.

Ma chi sono stati tutti i vincitori nelle varie categorie?

Fashion Icon of the Year Award: Jennifer Lopez
Valentino Garavani and Giancarlo Giammetti International Award: Sarah Burton per Alexander McQueen
Womenswear Design Award: Brandon Maxwell
Menswear Design Award: Rick Owens
Accessories Design Award: Ashley Olsen and Mary-Kate Olsen per The Row
The Founder’s Award in Honor of Eleanor Lambert: Carine Roitfeld
The Media Award in Honor of Eugenia Sheppard: Lynn Yaeger
Tribute of board of directors: Barbie
Geoffrey Beene Lifetime Achievement Award: Bob Mackie
Emerging Designer of the Year: Emily Adams Bode per Bode
Positive Change Award: Eileen Fisher



Potrebbe interessarti anche