News

Chanel punta sul look da vacanza

Martina D'Amelio
30 marzo 2018

Alcuni scatti del fashion show Chanel dedicato allo swimwear per la primavera-estate 1995

Beachwear e skiwear sono i nuovi settori presi di mira da Kaiser Karl: il mitico direttore creativo di Chanel infatti ha fatto sapere che presto presenterà due nuove linee ad hoc dedicate al look da vacanza, Coco Beach e Coco Neige.

Proposte holiday outfit con tanto di logo dedicato che andranno a sommarsi alla già ampia gamma di abbigliamento e accessori della Maison francese, pensate per le viaggiatrici più cool. Che saranno disponibili a partire dal prossimo giugno in 26 boutique del brand, tra cui Cannes, Nizza, Capri e Barcellona. I primi ad approdare in store saranno i pezzi estivi beachwear di Coco Beach, mentre quelli skiwear di Coco Neige saranno pronti a partire da luglio, andando così a supportare l’arrivo della collezione autunnale nei negozi come quello iper chic di Courchevel – oltre a facilitare la preparazione della valigia delle vacanze per tutte le inguaribili fashoniste.

Uno scatto ski style della campagna FW1994 di Chanel

Da una parte costumi da bagno, beach bags, bandane, espadrilles e altri capi estivi; dall’altra, indumenti tecnici per sciare con stile, che si propongono come completamento di veri e propri must-have del passato, ormai oggetto del desiderio dei collezionisti: chi non ricorda gli sci e gli scarponi marchiati con la doppia C black and white lanciati dalla Maison negli anni Novanta e protagonisti dei servizi più glam? E i bikini striminziti con tanto di cintura CC sfoggiati da Naomi Campbell, Eva Herzigova e Claudia Shiffer sulla passerella primavera-estate 1995?

L’idea nasce da un bisogno autentico dei nostri clienti e Karl ha lavorato su ogni singolo pezzo con grande passione” ha commentato Bruno Pavlovsky, president of fashion di Chanel. D’altronde, quando si tratta di stupire, Lagerfeld non si tira certo indietro: e noi non vediamo l’ora di vedere i nuovi must di queste esclusive capsule collection. L’estate non è poi così lontana…


Potrebbe interessarti anche