News

Chanel: una mostra celebra il genio creativo di Jean-Paul Goude

Martina D'Amelio
4 Novembre 2019

Un’immagine di una delle campagne di Chanel Chance firmata Goude risalente al 2015

Da una parte la Maison francese per eccellenza, dall’altra un image maker di fama mondiale. Uniti a doppio filo per “l’amore per un lavoro ben fatto”. Ecco i protagonisti della mostra In Goude we trust!, pronta ad aprire i battenti a Milano.

Chanel celebra il genio creativo di Jean-Paul Goude e il loro rapporto di collaborazione intellettuale e artistico che dura da più di 30 anni con un’exhibition in scena dal 15 novembre al 31 dicembre negli spazi di Palazzo Giureconsulti in Piazza dei Mercanti 2. Un appuntamento con la bellezza per immagini che sarà visitabile tutti i giorni della settimana a ingresso gratuito, dedicato quindi non solo al celebre fotografo ma anche agli appassionati di moda.

Patrocinata dal Comune di Milano, la rassegna si articola in tre sezioni, che raccontano il longevo legame che unisce la casa di moda e il creativo, principale autore delle sue campagne pubblicitarie, a partire da quella del 1990 relativa al profumo Égoïste.

La prima ospita i film per i lanci dei profumi Égoïste e Coco, quest’ultimo interpretato da Vanessa Paradis; e poi la saga di Chance, iniziata nel 2002, che arriva al culmine con la creazione del film L’audizione di ballo, un’installazione olografica animata dal titolo Il genio di Coco Chanel e una performance, Fire Installation, interpretata dal vivo da alcune ballerine. E ancora, un estratto dello spettacolo creato nel 2001 per Chanel Haute JoaillerieThe five elements.

Una scena dello spot di Égoïste (1990)

La seconda parte della mostra introduce invece alcune delle opere più interessanti di Goude, attraverso diversi mezzi espressivi: film, immagini, disegni, ektachromes oltre ad una selezione di sculture luminose, esposte al Centre Pompidou di Parigi nel 2017. All’interno del percorso viene presentata al pubblico, per la prima volta, l’installazione intitolata Notre Dame de St Mandé and the little people. Infine, la terza sezione è in realtà una sorta di mini teatro dove verrà proiettato So far so Goude, un film di 90 minuti che offre una panoramica delle ispirazioni e della carriera dell’artista, dagli esordi a oggi. Gli anni dell’infanzia in Francia, le collaborazioni con la rivista Esquire a New York, la Parata del Bicentenario della Rivoluzione Francese. Intervengono nel docu-film anche figure di spicco, da Grace Jones Farida Khelfa, fino a Vanessa Paradis.

Io e Chanel condividiamo l’amore per un lavoro ben fatto. Spero, senza prenderci troppo sul serio e sempre con un tocco di humor, di restituire questa sensazione allo spettatore”, ha dichiarato Goude, che è anche autore e curatore della mostra stessa. E noi non vediamo l’ora di vedere se è riuscito nell’impresa

 



Potrebbe interessarti anche