News

Chanel va (ancora) in crociera al Grand Palais

Martina D'Amelio
22 Gennaio 2019

Un’immagine dell’ultima sfilata Cruise di Chanel

Niente da fare. Karl Lagerfeld anche questa volta non se la sente di tradire Parigi, e dopo aver girato il mondo con le sue collezioni Cruise, annuncia che per il 2019 la destinazione prescelta sarà ancora il Grand Palais.

Dopo Singapore nel 2013, Dubai nel 2014, Seoul nel 2015 e Havana nel 2016,

il Kaiser ha sentenziato che sfilerà con la Cruise 2020 il 3 maggio (la stessa data dello scorso anno) negli spazi della location parigina prediletta dalla griffe, che vede protagoniste in passerella proprio qui da 2005 le collezioni Haute Couture e prêt-à-porter.

D’altronde, dallo scorso anno Chanel sostiene privatamente la ristrutturazione del Grand Palais. Un investimento da 25 milioni di euro: i lavori inizieranno nel 2020 e si prevede saranno completati in tempo per le Olimpiadi estive di Parigi del 2024.

La decisione di Karl Lagerfeld di tenere la sfilata Cruise al Grand Palais dimostra lo stretto legame tra la Maison e questa eccezionale location, e conferma il desiderio del marchio di contribuire all’influenza culturale e artistica di Parigi nel mondo“, hanno dichiarato da Chanel.

Non resta che vedere quindi cosa ha in serbo Lagerfeld per la sua location preferita, che per l’ultima sfilata Cruise si è trasformata in un porto con tanto di transatlantico.

Cosa vedremo in scena per la collezione Cruise 2020?

 



Potrebbe interessarti anche