News

Chanel: Viard riporta la Métiers d’Art a Parigi

Martina D'Amelio
31 Maggio 2019

Il finale dell’ultima sfilata Chanel Métiers d’Art Paris-New York 2018/19

Ritorno alle origini per Chanel. La Maison capitanata da Virginie Viard per quest’anno torna in patria per presentare la consueta sfilata Métiers d’Art: la prima interamente concepita dal nuovo direttore creativo.

Karl Lagerfeld aveva scelto di volare a New York, e per la precisione al Metropolitan museum, con la precedente collezione. D’altronde, lo stilista nel corso degli anni ci ha abituato a sfilate Métiers d’Art spettacolari in location d’eccezione: basti pensare a Edimburgo, Shanghai, Amburgo, Roma, Dallas. Viard sembra voler rimanere con i piedi per terra, puntando su una linea Pre-Fall 2019/2020 che guarda all’heritage della Maison. A partire dal luogo.

Si tratterà, come spesso accade per le altre linee, del Grand Palais? Ancora non è dato saperlo. Una cosa è certa: la speciale collezione non viene presentata in Francia dal 2016, anno in cui lo stilista dedicò i suoi abiti e accessori più esclusivi alla riapertura dell’hotel Ritz, occupandone gli spazi con il proprio defilé Métiers d’Art.

Virginie Viard aveva già dimostrato la sua fedeltà alla città francese con l’ultimo show Cruise 2020, andato in scena proprio nella capitale, allestita per l’occasione come una stazione ferroviaria ottocentesca. E ora si prepara a tornare ancora una volta: l’appuntamento nella Ville Lumiere è fissato per il 5 dicembre. Non prima di aver celebrato il compianto Kaiser il prossimo 20 giugno, con un evento ad hoc durante la settimana della moda maschile che si preannuncia epico.



Potrebbe interessarti anche