Beauty

Conosci già il chroming?

Giovanna Lovison
3 Marzo 2017

In principio ci fu il contouring, che ci costrinse a riempirci il viso di striature chiaro scure e scolpire i tratti a colpi di ombre e sfumature. Poi, fu la volta dello strobing, una versione evoluta del contouring che prevedeva l’abuso di polveri illuminanti per rendere più evidenti e sporgenti i punti strategici del viso. Il 2017, invece, sarà conosciuto come l’anno del chroming. Di che cosa si tratta?

La tecnica è stata inventata da Dominic Skinner, make up artist del brand canadese M.A.C. Cosmetics, che ne fatto larghissimo uso nei backstage delle ultime sfilate. Di per sé il chroming, che letteralmente significa “cromatura” è molto semplice: su zigomi, tempie, arcate sopraccigliari e, se volete, anche sotto gli occhi prima del correttore, si applica un rossetto per rendere luminosa e levigata la pelle. Il rossetto, ovviamente, va scelto in un colore chiaro adatto alla vostra carnagione e all’effetto che volete desiderare: bianco perlato, avorio, bronzo o color champagne. Ecco i migliori tra cui scegliere: