News

Cortina sempre più alla moda grazie a Franz Kraler

Luca Micheletto
14 dicembre 2015

144976572731360600_resized

Da sempre località amata dal jet set internazionale, Cortina ha vissuto negli ultimi anni un lento declino che ha portato molti dei suoi assidui frequentatori a preferire le vette di St Moritz o Gstaad, oltre a quelle italianissime di Courmayeur.

Ad aiutare la località ampezzana a riappropriarsi del suo ruolo di primo piano tra le località sciistiche europee ci hanno pensato due imprenditori illuminati come Franz e Daniela Kraler che nel 2004 hanno deciso di espandersi dalla vicina Dobbiaco – che ancora oggi ospita il flagship store del retailer altoatesino – per aprire la prima esclusiva boutique a Cortina, rinnovata nel 2014, a cui si sono aggiunte due nuove perle: uno spazio interamente dedicato alle collezioni per i più piccoli al 111 di corso Italia e ora una vera e propria Wunderkammer nei locali che ospitavano le storiche vetrine di Ritz Saddler, al 92 della stessa via.

Nel nuovo punto vendita sono presenti veri e propri capolavori come gli accessori in pellami pregiati di Bulgari, le creazioni di Loro Piana e gli zibellini di Simonetta Ravizza, oltre ad esclusive mondiali come la collezione di pellicce firmate Valentino.

E sono proprio i pezzi selezionati con cura e amore da Daniela Kraler ad attirare facoltosi clienti, italiani ed internazionali, che scelgono la perla delle Dolomiti anche per potersi dedicare ad uno shopping di qualità che mixa sapientemente grandi nomi della moda internazionale a brand emergenti.

Quando ci è stata fatta la prima proposta di aprire uno spazio a Cortina ci abbiamo riflettuto molto perché era un passo azzardato; il pubblico ampezzano è molto diverso da quello che frequenta il nostro store di Dobbiaco e la stagionalità è estremamente concentrata nei mesi invernali, ma abbiamo deciso di rischiare e ora, a 11 anni di distanza, possiamo dire che è stata una scelta vincente“, racconta emozionata Daniela Kraler. E proprio per questo l’impegno dell’imprenditrice e del marito, altoatesino doc con qualche goccia di sangue blu, non finisce qui.

Per i prossimi mesi è prevista l’inaugurazione di una fondazione culturale accanto allo storico negozio di Dobbiaco di via Dolomiti, che offrirà spazi polifunzionali in grado di ospitare progetti creati ad hoc dai grandi player della moda per Franz Kraler e a breve verranno svelati nuovi importanti investimenti a Cortina.


Potrebbe interessarti anche