News

Cosa bevi? I post-it di Chaz Hutton ci raccontano chi siamo in base al nostro drink

Virginia Francesca Grassi
28 maggio 2018

TWR Chaz Hutton Sticky Note Artist Inside Feature Picture Michael Rayner

Dimmi cosa bevi e ti dirò chi sei, parola di Chaz Hutton. Il celebre vignettista è tornato a far parlare di sé grazie ad una nuova serie di irriverenti illustrazioni, questa volta dedicate al mondo dei drink.

Australiano di origine, ma da anni basato a Londra, negli ultimi anni Hutton si è guadagnato l’apprezzamento di più di 180 mila followers su Instagram – oltre a diverse collaborazioni su libri e riviste – a suon di folgoranti disegnini e spassosi schizzi su post-it che gli sono valsi la nomea di “world’s first sticky note lifestyle guru”.

Ero un architetto, ma progettare edifici è in realtà piuttosto difficile e non avevo pazienza, disegnare cose su pezzetti di carta gialla mi è sembrato un passo verso la giusta direzione”, ha raccontato durante un’intervista alla Bbc. “Non mi sento ancora a mio agio quando mi definiscono vignettista, illustratore o artista, principalmente perché considero il mio livello di abilità nel disegno molto al di sotto di questi titoli”. Sarà, ma di fatto i suoi scarabocchi non smettono di farci sorridere.

Generalmente la creatività di Hutton si concentra sull’ironia tragicomica della vita da ufficio, tra grafici, diagrammi, e-mail, riunioni e sessioni di team-building. Ora però è arrivato il momento dell’after work: i disegni, dal titolo “Millennial’s Guide to Cocktails”, sono stati pubblicati sul New Yorker e ora stanno spopolando sui social, prendendosi gioco di umori da bar e velleità alcoliche.

E allora: birra o champagne? Rosso o bianco? Un Cosmopolitan alla Carrie Bradshaw o un raffinato Martini con oliva? Ogni scelta, come sempre, è questione di stile.

 


Potrebbe interessarti anche