Beauty

Cos’è e come funziona il panno struccante: l’alleato beauty definitivo

Beatrice Trinci
25 Settembre 2019

Salviette e dischetti di cotone, addio. Oggi la skincare routine di ogni beauty addicted che si rispetti si arricchisce di un tool delicato, efficace e assolutamente green. Stiamo parlando del panno struccante, un soffice fazzoletto in microfibra che presta attenzione sia alle pelli più sensibili sia agli sprechi, per un démaquillage profondo sì, ma a basso impatto ambientale.

D’altronde, per fare del bene al nostro viso, niente è più importante che sbarazzarsi ogni sera di trucco e impurità. Un gesto rapido, reso ancora più semplice e veloce da questo nuovo, magico oggetto di bellezza. Curiose di saperne di più?

Cos’è e come funziona. Come già anticipato, il panno struccante in microfibra è un quadrato di tessuto che aiuta a rimuovere facilmente il trucco in profondità, senza aggredire l’epidermide grazie alla sua morbida texture. Anche se le tipologie, le forme e i colori sono pressoché infiniti, il procedimento non cambia. Usarli, infatti, è semplicissimo: una volta imbevuto d’acqua tiepida e di detergente, basterà strofinare dolcemente il panno sul viso con movimenti circolari per rimuovere anche il make up più resistente; altrimenti, se la vostra pelle è già struccata, potrete utilizzare il guanto – o la versione double face del più classico panno – per esfoliare il volto, poiché si presta come alleato perfetto per un delicato scrub capace di rimuovere cellule morte, impurità e agenti esterni aggressivi, come lo smog.

Infine, non dimenticate di lavarlo a mano o in lavatrice dopo ogni utilizzo, lasciandolo asciugare completamente all’aria.

Tipologia di pelle. Proprio grazie alla sua naturale morbidezza il panno struccante è versatile e adatto a tutti i tipi di pelle, dalla più secca alla più sensibile o oleosa. Un prodotto sicuro, efficace e soprattutto dermatologicamente testato, che riduce al minimo ogni rischio di arrossamento, eritema e allergia.

Perché te ne innamorerai. Il vantaggio principale dei panni struccanti, rispetto ai dischetti di cotone o alle – malefiche – salviette umidificate, è il fatto di poterli riutilizzare pressoché all’infinito. Al contrario dei più classici metodi usa e getta, infatti, questo specifico prodotto offre a ogni beauty addicted la possibilità di durare a lungo, riducendo così ogni tipo di spreco. Inoltre, molti panni struccanti riescono a eliminare il make up senza bisogno di detergenti specifici, rendendo ancora più sostenibile la vostra skincare routine. In poche parole, una scelta eco-friendly a prova di risparmio. D’altronde se il più ecologista dei Leonardo di Caprio approverebbe, perché non dovremmo farlo noi?

La nostra scelta. Da Clarins a Make Up Eraser, sfoglia la gallery per scoprire la nostra top 5 dei panni struccanti da provare ora.



Potrebbe interessarti anche