Beauty

Cosmoprof 2018: tutte le novità dal salone della bellezza

Martina D'Amelio
20 marzo 2018

La fiera del beauty chiude un’altra edizione di successo: Cosmoprof 2018 è più “bella” che mai. Ecco tutte le novità presentate a Bologna da Cosmoprof Worldwide, che da ben 51 anni rappresenta il punto di riferimento di un settore – fortunatamente – in netta crescita.

I numeri. Oltre 250.000 visitatori, più di quelli intervenuti l’anno scorso; +11% nelle presenze degli operatori esteri; cifra record anche per gli espositori, 2.822, provenienti da 72 nazioni, divisi in 3 settori distinti: Cosmo Perfumery & CosmeticsCosmo Hair&Nail&Beauty Salon e Cosmopack (dedicato alla filiera produttiva). Padiglioni completamente rinnovati, per un numero di stand cresciuto del 7,5%. I numeri della 51esima di Cosmoprof confortano, espressione di un mercato florido che fattura ogni anno, in Italia, quasi 11 miliardi di euro.

Un settore in crescita.Creatività, ricerca e innovazione per rispondere alle esigenze di un consumatore evoluto e sempre più attento ai temi della sicurezza e della sostenibilità: sono questi solo alcuni degli elementi vincenti che confermano la cosmesi tra le eccellenze del Made in Italy. Il comparto cosmetico nazionale, che registra oltre 11 miliardi di euro di fatturato (+4,3%) continua ad essere trainato da un export a +8%, con una bilancia commerciale che raggiunge i 2,5 miliardi di euro. Comunicare questi dati in occasione dell’edizione appena conclusa di Cosmoprof Worldwide Bologna ci rende ancora più orgogliosi di rappresentare il settore al fianco del nostro storico partner BolognaFiere” commenta Fabio Rossello, presidente di Cosmetica Italia, partner della manifestazione insieme Ministero per lo Sviluppo Economico e ITA-Italian Trade Agency.

La (vincente) vocazione B2B. Per una migliore fruizione della manifestazione, Cosmoprof 2018 ha adottato un nuovo concept con percorsi di visita “su misura”, rispondendo così alle esigenze di business specifiche per le aziende, i buyer, i distributori, i retailer e gli operatori professionali presenti in fiera. L’edizione di quest’anno ha visto avvicendarsi presentazioni e programmi di aggiornamento professionale per gli operatori B2B, con ben 18 workshop che hanno registrato una partecipazione numerosa e hanno schierato sul palco opinion leader di grande prestigio. Una proposta articolata per l’aggiornamento professionale che ha saputo attirare l’attenzione, insieme ai consueti premi alle aziende più innovative e il premio alla carriera assegnato a Jean Claude Ellena, celebre “naso” della Maison Hermès. Un’occasione per accendere i riflettori sulla profumeria di alta gamma, presente quest’anno a Cosmoprof con una sezione speciale dedicata.

Tendenze. Due sono i trend emersi dalla 51esima edizione: la cosmetica green e quella multiculturale. La prima, rappresentata da 130 aziende, accoglie il crescente interesse verso uno stile di vita più sano ed etico, grazie a cosmetici organici, biologici ed eco-sostenibili. Non solo: attenzione ai prodotti anti-age, anche al maschile (presente anche la sezione Barberia) oltre a ma un nuovo approccio alla cura di sé che rifiuta sempre di più le sintesi da laboratorio, all’insegna della slow cosmetics. Per la cosmetica multiculturale, protagonista il progetto Tones of Beauty dedicato a tuttti quei cosmetici per la pelle e i capelli creati per le donne non caucasiche. Dall’afro al giapponese, il trucco non è mai stato così “globale”. E poi i prodotti che cambiano colore, come le creme antirughe a base di miscele di veleni di scorpione, vipera e bava di lumaca. In campo trucco invece il glitter rappresenta il macro trend per il 2018/2019, con particelle luminescenti che regalano un effetto sparkling dagli occhi al viso, amatissimi dal nuovo pubblico di Millennials.

Beauty Charity. Grande successo ha riscosso al salone l’iniziativa charity “Boutique” dedicata alla memoria di Roberto Kerkoc, vicepresidente di BolognaFiere scomparso l’anno scorso. 19 le aziende espositrici di Cosmoprof che hanno messo a disposizione i propri prodotti, andati velocemente esauriti nelle prime giornate di manifestazione: il ricavato sarà devoluto all’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRST).

Cosmoprof Mumbai. Il prossimo passo di Cosmoprof Worldwide? Il lancio di Cosmoprof Mumbai (con i partner UBM), per dare ulteriore energia alla piattaforma internazionale, già presente in Asia e in Nord America. Gli appuntamenti futuri del salone? Cosmoprof North America a Las Vegas (luglio), Cosmoprof India a Mumbai (in arrivo proprio a settembre 2018) e Cosmoprof Asia a Hong Kong (novembre 2018).


Potrebbe interessarti anche