Luoghi

Cracco debutta in Galleria con la MFW: 5 cose da sapere

Alessandra Cesana
20 febbraio 2018

Il nuovo ristorante di Carlo Cracco apre finalmente i battenti in un luogo d’eccezione: la Galleria Vittorio Emanuele II. Quale miglior occasione per l’inaugurazione se non la Milano Fashion Week? Ecco 5 cose da sapere riguardo questo atteso evento, tra gourmet e fashion.

1 | Non solo ristorante
Disposti su oltre mille metri quadrati, i 5 piani del Ristorante Cracco celebrano la cucina italiana. Il piano sotterraneo è dedicato a un’enoteca, unica nel suo genere in tutta la città, dove è possibile visitare le cantine e acquistare una selezione dei più pregiati vini. Colazione, pranzo e aperitivo trovano spazio al piano terra grazie a un caffè bistrot, dove è possibile gustare delizie gourmet preparate al piano interamente adibito a laboratorio per la produzione di pasticceria e cioccolateria. Il ristorante vero e proprio si trova al primo piano, mentre l’ultimo è dedicato a ricevimenti ed eventi, il tutto con una speciale vista sulla Galleria.

2 | La location
In precedenza occupato da Mercedes, Cracco si è aggiudicato il lotto dello spazio nel luglio 2015 (il canone annuale ammonta a circa un milione di euro, per un totale di 18 anni). Il Comune di Milano ha accolto il progetto dello chef descrivendolo come “di altissima qualità, articolato su diverse funzioni e con attenzione al prestigio e al recupero della Galleria”. Inaugurata nel lontano 15 settembre 1867, Galleria Vittorio Emanuele II è tornata, negli ultimi anni, a essere il simbolo della città un salotto cittadino e mondano, meta di milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. E con Cracco si appresta a diventare anche sinonimo di eccellenza gourmand.

3 | L’inaugurazione.
L’attesa accresce la curiosità? L’apertura del Ristorante Cracco, prevista per settembre e successivamente spostata a dicembre, avverrà questa sera con un evento top secret in concomitanza con la MFW. L’opening al pubblico, domani 21 febbraio. Le operazioni di rinforzo strutturale, il restauro degli stucchi e il recupero degli affreschi hanno ritardato i lavori, ma non c’è dubbio che il risultato giustificherà il lungo procrastinare.

4 | Milano Fashion Week Gourmet
La lotta per aggiudicarsi uno spazio nel Ristorante Cracco come vetrina per le presentazioni della Milano Fashion Week è stata vinta da Serapian, brand meneghino di accessori di lusso, di recente acquisito dal gruppo svizzero Richemont. Il calendario ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana riporta infatti l’appuntamento all’indirizzo via Silvio Pellico 6, il giorno sabato 24 febbraio. Questa sarà l’occasione per vedere non solo la collezione autunno-inverno 2018/2019 di accessori, ma anche gli interni del nuovo ristorante.

5| Una nuova avventura
Nato in provincia di Vicenza e in cucina dall’età di 15 anni, Carlo Cracco raggiunge un punto di svolta nella sua carriera con questo nuovo opening. Abbandonato il programma televisivo che lo ha reso celebre, Masterchef, chiude il locale in via Victor Hugo, da lui trasformato in un’icona, seppur sotterraneo e senza finestre: l’obiettivo di Cracco ora è quello di concentrarsi sul futuro. Per l’allievo di Marchesi, è arrivato il momento di riconquistare la seconda stella Michelin, persa proprio in questi mesi. Ci riuscirà?


Potrebbe interessarti anche