Woman

Cruise 2020: i best look avvistati in passerella (e non solo)

Luca Antonio Dondi
23 Agosto 2019

Le linee Resort rappresentano il pretesto per creare collezioni che non hanno una vera e propria stagione, ma che puntano ad evadere dalla realtà, trasportandoci in luoghi carichi di magia e atmosfera, capaci di prendere vita nei capi in passerella.

Per le collezioni Cruise 2020 siamo volati a Marrakech con Dior, poi alla scoperta dei Musei Capitolini di Roma con Gucci, a New York con Prada e Louis Vuitton, a Berlino con Max Mara, a Parigi con Miu Miu fino ad arrivare a Tokyo con Giorgio Armani. Letteralmente, il giro del mondo nel segno di una moda sempre più globale, multietnica e trasversale, che cambia luoghi ma non perde mai la propria, solida, identità.

Ma c’è anche chi svela le proprie mid-season collection attraverso lookbook dagli scatti visionari, come ad esempio Valentino, che fotografa i capi immersi nella natura lussureggiante dell’Orto Botanico di Roma, oppure Givenchy che incornicia le proprie creazioni tra le strade deserte della Ville Lumière.

Trovate l’ispirazione per un look esotico da sfoggiare al rientro in ufficio o per una prossima vacanza in arrivo sfogliando la gallery: ecco i best look avvistati nelle collezioni Cruise 2020, in passerella e non solo.

  • Il tocco moderno di Daniel Lee contamina la collezione Cruise 2020 di Bottega Veneta con una palette sobria e linee d’avanguardia, tra sovrapposizioni e contrasti.

  • Maria Grazia Chiuri mixa le iconiche Toile de Jouy di Dior con i tradizionali batik africani per una collezione multietnica che non rinuncia all’eleganza.

  • Una romantica mascolinità parisienne caratterizza la collezione Resort di Chanel firmata da Virginie Viard, in cui i tailleur giacca-pantalone si fanno sempre più morbidi e leggeri.

  • Spalline pronunciate, colletti a punta, polsini abbottonati: la collezione Cruise di Fendi rende omaggio ai capisaldi del guardaroba di Karl Lagerfeld.

  • Giorgio Armani presenta a Tokyo una collezione sofisticata e moderna, fatta di silhouette eleganti e dettagli che esprimono una nuova e più matura femminilità.

  • Tra le strade di Parigi, Givenchy presenta capi dai tagli classici reinterpretati con un twist contemporaneo a metà strada tra minimalismo e romanticismo.

  • Da Gucci Alessandro Michele traduce in capi glamour le tuniche e i pepli dell’antica Roma che prendono vita tra le sale dei Musei Capitolini.

  • Rigorosa, monumentale, vigorosa: la collezione Cruise di Max Mara omaggia Berlino tra look monocromatici e capi statement.

  • Un po’ urban e un po’ western, la collezione Resort 2020 di Louis Vuitton prende il meglio della tradizione americana e lo fonde insieme all’heritage della Maison.

  • Colletti esagerati retro, shorts a vita alta, scarpe platform e cappelli bizzarri sfilano all’Hippodrome d’Auteuil di Parigi per la collezione Resort 2020 di Miu Miu.

  • La New York anni ‘50 incontra il fascino della prateria sulla passerella di Prada per la collezione Resort 2020.

  • Tra cappe, piume, bandane e pantaloni morbidi, la collezione Cruise di Valentino è un omaggio alla Roma glamour degli anni Settanta.



Potrebbe interessarti anche